Volantini del negozio

Vai alla scheda
Il prestito sociale
Che cos'è il prestito sociale

Il socio può prestare i propri risparmi a Unicoop Firenze che li utilizza per effettuare investimenti per sviluppare la rete di vendita e corrispondere al meglio le esigenze dei soci. Una forma di importante supporto dei soci all’attività mutualistica della Cooperativa. Il prestito effettuato dal socio è ben remunerato se si confronta con analoghe tipologie d’impieghi.

Il prestito sociale non costituisce raccolta di risparmio tra il pubblico ed é disciplinato dalle istruzioni impartite dalla Banca d’Italia e dal Regolamento del Prestito Sociale approvato dall’Assemblea Straordinario dei Delegati del 23 luglio 2021. La garanzia sulle somme prestate è data dalla riconosciuta solidità patrimoniale di Unicoop Firenze. Gli interessi corrisposti sul prestito sociale sono soggetti alla ritenuta d’imposta per tempo vigente; il prestito sociale è assoggettato all’imposta sulle successioni al pari dei conti correnti bancari e postali.

prestito sociale

Prestito sociale ordinario

Il deposito ordinario non limita la disponibilità delle cifre depositate. Il tasso di interesse del Deposito Ordinario (in vigore dal 24 ottobre 2016) è: tasso lordo 0,40% ritenuta fiscale 26%, tasso netto 0,30%.

prestito sociale12

Prestito sociale vincolato

Il socio può sottoporre a vincolo temporale una parte delle somme versate alla cooperativa a titolo di prestito sottoscrivendo un contratto di prestito sociale vincolato. Il socio affida alla cooperativa dei soldi impegnandosi a non ritirarli per un periodo di 18 mesi (art.15 del Regolamento).

BBC43136-8E0D-4A97-AB20-18358BA9CDF4_1_201_a

Dove fare il prestito sociale

Le operazioni di versamento e di prelievo possono essere effettuate indistintamente in tutte le sezioni di prestito di Unicoop Firenze. Cerca il punto vendita Coop.fi con attivo il servizio di prestito sociale a te più vicino, lì troverai lli orari e le modalità di accesso al servizio sono quelli indicati.
Una sede del prestito sociale è presente anche nella sede di Unicoop Firenze a Firenze, in via XXVII Aprile 30/r con il seguente orario di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12.30.

Assegni, contanti e bonifici

Il trasferimento di somme in somme in contanti e assegni è possibile solo per importi e limiti temporali previsti dalle leggi vigenti. Modalità operative su operazioni di versamento e prelevamento sono rilevabili dai fogli informativi disponibili presso le sezioni di prestito

Dal 1° marzo 2022 il limite sull’utilizzo del contante è 2.000,00 euro (art. 49 del D.LGS 231/2007 e successive modificazioni). Sempre a decorrere dal 1° marzo 2022 nell’arco di sette giorni potranno essere effettuati movimenti in contanti fino a complessivi 1.999,99 euro..

I versamenti in assegno potranno essere effettuati:

  1. con assegni non trasferibili emessi all’ordine Unicoop Firenze sc
  2. con assegni trasferibili, ma solo in prima gira, fino al limite di euro 999,99.

I versamenti per importi pari o superiori ai limiti di legge (2.000,00 euro) potranno essere effettuati solo con assegni non trasferibili intestati a Unicoop Firenze sc, oppure mediante bonifico bancario sul conto corrente della Cooperativa appositamente predisposto (vedi foglio informativo analitico servizio bonifici).

Si ricorda inoltre che:

  • Il libretto di prestito può essere movimentato solo dal socio titolare o dal delegato.
  • L’identificazione del socio o del delegato deve avvenire attraverso un documento di identità in corso di validità.
  • Il versamento con assegni può essere effettuato solo esibendo un documento di identità valido.
  • Gli assegni bancari o Bancoposta devono essere compilati con data e luogo di emissione, beneficiario, firma del traente, se trasferibili con firma del girante.
  • Gli importi versati sul prestito sociale con assegni di c/c bancario e Bancoposta sono disponibili salvo buon fine e comunque non prima di 25 giorni dalla data del versamento.
  • Gli assegni circolari bancari o Bancoposta non possono essere accettati se a valore su conto estero, anche se tratti su agenzie italiane.
  • Le operazioni di prelievo e versamento con bonifico bancario potranno essere effettuate dal titolare solo dopo aver attivato il canale di bonifico recandosi presso una sezione di prestito sociale.