Spesa Sospesa

 

 




 
 

Con l'iniziativa "Spesa sospesa" dal 4 al 30 aprile 2020 soci e clienti hanno donato punti o denaro per offrire la spesa a chi è in difficoltà. La Fondazione Il Cuore si scioglie ha raddoppiato l'importo delle donazioni. In poco meno di un mese, sono stati messi a disposizione 120 mila euro per l'acquisto e la distribuzione di generi alimentari di prima necessità.

 

 




 
 

Un aiuto concreto

 

Con l’emergenza Coronavirus le mense Caritas in Toscana, che effettuano ora solo servizio da asporto, hanno quasi raddoppiato il numero di pasti serviti. E anche le altre associazioni di volontariato del territorio si sono trovate a fronteggiare un aumento delle richieste di aiuto. In un contesto del genere diventa ancora più importante la disponibilità di prodotti alimentari per soddisfare le tante richieste.
Per questo motivo Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie hanno voluto rilanciare il loro impegno nella lotta alla povertà.

Prima tramite la distribuzione di 300.000 euro in buoni spesa alle associazioni di volontariato del territorio, per rifornire le mense e acquistare generi alimentari per chi ha bisogno. Poi, attraverso l’attivazione della Spesa Sospesa nei punti vendita Coop.fi, un’iniziativa che nel mese di aprile ha consentito a migliaia di cittadini di fare donazioni alle casse a partire da 1 euro e da 100 punti della carta socio.

In meno di un mese sono state 16 mila le donazioni fatte per oltre 60.000 euro raccolti, cifra raddoppiata dalla Fondazione Il Cuore si scioglie.
Con i 120.000 euro messi complessivamente a disposizione le associazioni hanno potuto acquistare pacchi spesa di generi alimentari da consegnare direttamente alle persone in difficoltà.

I fondi raccolti finanzieranno l’acquisto di pacchi spesa che arriveranno, tramite le associazioni di volontariato del territorio, alle persone che vivono in condizioni di povertà e a quanti stanno attraversando momenti difficili a causa della crisi economica innescata dall’emergenza Coronavirus.

Un aiuto che può fare la differenza per tante famiglie che in questi giorni faticano a trovare le risorse per mettere in tavola un pasto caldo, come testimonia l'aumento di richieste di sostegno giunto alle associazioni di volontariato.

L’iniziativa si aggiunge alle precedenti misure messe in campo da Unicoop Firenze e Fondazione il Cuore si scioglie per fronteggiare l'emergenza alimentare sul territorio toscano.

“Con Spesa Sospesa rilanciamo il nostro impegno nell’aiutare chi ha più bisogno. Abbiamo deciso di farlo insieme ai tanti soci e clienti che in questi giorni ci hanno contattato per esprimere il desiderio di dare una mano a chi è in difficoltà. Siamo convinti che facendo rete sul territorio, anche questa volta, potremo dare una risposta importante alle necessità di molte persone”, fanno sapere da Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie.

 

Leggi la notizia sull'Informatore online