• 01/01/2002

Papaya

Papaya
Provenienza:
Costa Rica, Brasile.

Stagione: disponibile tutto l'anno.

Aspetto/varietà: frutto oblungo, leggermente a pera, la buccia, sottile e verde, maturando diventa gialla. La polpa fine ricorda la polpa del melone e può essere rosa o rossa o gialla secondo le varietà. La cavità centrale è piena di semini neri non commestibili. In commercio si trovano frutti da 300/400 gr. ma nei paesi d'origine può anche pesare 1 Kg.

Come scegliere: è maturo quando il frutto è tutto, o quasi, giallo.

Conservazione: teme il freddo, quindi mettere in frigo soltanto nello scomparto della verdura dove può conservarsi fino a 15 giorni. Il frutto matura a temperatura ambiente.

Come consumarlo: ottimo fresco con una spruzzata di limone, in macedonia.

Proprietà nutrizionali: relativamente poche le calorie: 40 per 100 grammi. Ricco di vitamine A e C. Nei paesi d'origine si consuma abitualmente alla fine dei pasti perché facilita la digestione, grazie ad un'enzima, la papaina, che ha la stessa azione della bromelina (nell'ananas) e dell'actinidina (nel kiwi), cioè aiuta la digestione delle proteine. E' considerato antibiotico e vermifugo.