• 18/02/2015
  • MERCI&COMMERCI

L’era solare

Impianti fotovoltaici che hanno un’estensione pari a sette campi di calcio e garantiscono risparmi equivalenti ai consumi di 3500 famiglie: questa la dotazione di Unicoop Firenze a metà 2014. In cantiere altri 15 impianti e 3 milioni di investimenti…

Pannelli fotovoltaici centro distribuzione merci magazzino Scandicci - Foto A. Fantauzzo

Unicoop Firenze a metà 2014 aveva in funzione 27 impianti fotovoltaici in Toscana e uno di questi (quello del Centro freschi di Pontedera) è uno dei più potenti fra quelli finora installati in regione. Se li mettessimo uno accanto all’altro, tutti e ventisette, otterremmo una superficie di circa 5,8 ettari: più o meno un’estensione pari a 7 campi di calcio!

L’energia erogata viene consumata internamente e serve a far funzionare gli impianti dei singoli punti vendita: grazie al fotovoltaico, l’autoproduzione copre mediamente dal 10% al 15% delle necessità energetiche di ogni struttura. Per capire la loro funzione positiva in termini di ambiente, si calcoli che il loro inserimento ha consentito nel 2014 un risparmio equivalente ai consumi di 3500 famiglie. In cifre è come se un paese delle dimensioni di Barberino del Mugello non avesse bisogno di attaccarsi alla rete elettrica nazionale e non emettesse più CO2 nell’atmosfera: un paese intero che non inquina più. A questa drastico abbattimento dell’impatto ambientale si aggiunge naturalmente il risparmio sulla bolletta energetica della cooperativa che nel 2013 ha superato ampiamente la cifra di un milione e trecentomila euro.

In sei anni, dal 2008 a fine 2013, il totale degli investimenti sul fotovoltaico si aggira sui 27 milioni di euro. Ma non si esauriscono qui, perché il programma continua. Unicoop Firenze ha adesso in cantiere l’installazione di altri 15 nuovi impianti per ulteriori 3 milioni di investimenti. E se il fotovoltaico a tetto è ormai una pratica consolidata, quando la dimensione lo consente, sono in progetto anche interventi con caratteristiche innovative rispetto al passato (pensiline, silicio amorfo, pannelli vetrati).