• 01/01/2002

Kiwi

(Actinidia)

Kiwi
Provenienza:
Nuova Zelanda, Italia, Cile, Australia, Francia, USA.

Stagione: tutto l'anno.

Aspetto/varietà: l'aspetto non è molto attraente però il Kiwi è uno dei frutti più buoni che si conoscano. Dalla forma ovoidale, esternamente il frutto è coperto da una peluria marrone ma all'interno la polpa è verde intenso, con striature più chiare che irradiano da un cuore pallido e decorato da piccoli semini neri. Polpa, cuore e semini sono tutti edibili.

Come scegliere: il frutto pronto da mangiare cede ad una leggera pressione delle dita.

Conservazione: come le mele si può conservare a temperatura controllata per 4-6 mesi. Nel frigo di casa un frutto duro può durare per qualche settimana ma per maturarlo velocemente chiuderlo in un sacchetto di plastica (magari con una mela) e tenere a temperatura ambiente per circa 3 giorni.

Come consumare: tolta la buccia si mangia al naturale, tagliato a fettine in macedonia o sulla torta di frutta fresca. Per un piatto speciale: riempire un guscio di meringa con panna montata e kiwi a fettine e a pezzettini.

Proprietà nutrizionali: fornisce 48 calorie ogni 100 grammi. Ricchissimo di vitamina C e di numerosi sali minerali. Presente un'enzima che ha la proprietà di attaccare le proteine: un kiwi spappolato sopra una bistecca in 20-30 minuti rende più tenera e digeribile la carne.