• 29/08/2018
  • CONSUMI

Pomodoro e derivati

La provenienza in etichetta, che Coop certifica dal 2004, diventa obbligatoria

Solo pomodori italiani, certificati dal 2004. È da quattordici anni che Coop certifica l'origine italiana delle conserve di pomodoro e dei sughi a marchio, per garantire che la materia prima non venga mescolata in maniera fraudolenta con provenienze non dichiarate.

La scelta di trasparenza di Coop, i cui prodotti a marchio si trovano nei punti vendita di Unicoop Firenze, precede l’obbligo scattato lo scorso 26 agosto di indicare in etichetta l'origine per pelati, polpe, concentrato e gli altri derivati del pomodoro.

Ad oggi sono presenti sugli scaffali di Unicoop Firenze 26 referenze tra passata di pomodoro, polpa e pelati, provenienti da 7 fornitori con 10 stabilimenti di produzione localizzati in Emilia Romagna, Toscana e Campania.

Coop è in grado di garantire su questi prodotti la rintracciabilià fino al campo e che i pomodori vengano coltivati secondo il metodo della produzione integrata, che limita l'utilizzo di pesticidi, garantendone il 70% in meno rispetto a quanto consentito per legge: tant'è che spesso il residuo è zero, cioè sotto il limite di rivelabilità degli strumenti.

La rintracciabilità sui prodotti a bacca (pelati, pomodorini, datterini e S. Marzano) è tale da risalire al nome del coltivatore, mentre per passate e sughi si risale al gruppo di coltivatori. Le zone di produzione sono quelle vocate: Campania, Puglia, Grossetano, Ferrarese e Parmense.

Nel dettaglio, queste le caratteristiche della linea Coop Origine Pomodoro, certificata dal 2004:
-100% italiano il pomodoro utilizzato
-controllo sui diritti dei lavoratori estesi fino alla raccolta in campo
-metodi di coltivazione rispettosi dell’ambiente e conoscenza della filiera -residui chimici inferiori al 70%
-caratteristiche merceologiche rispondenti al capitolato

La trasparenza sull’origine dei prodotti Coop non riguarda solo i pomodori: Coop è da sempre impegnata a garantire a soci e consumatori la massima trasparenza, spesso anticipando le prescrizioni normative.

Sulle materie prime in particolare è l’unica catena della grande distribuzione italiana ad aver reso disponibile, già dal 2013, un’informazione completa direttamente sul sito istituzionale, www.e-coop.it/cooporigini, sulla app Coop Origini e ora anche sul catalogo del Prodotto Coop (www.catalogoprodotti.coop.it).

Grazie a questi strumenti, è possibile conoscere la provenienza delle materie prime agricole che caratterizzano tutti i prodotti alimentari Coop confezionati, in genere i primi due ingredienti che appaiono in etichetta o comunque quelli che più ne definiscono le caratteristiche. L’informazione è completata anche dall’indicazione del Paese dov’è situato lo stabilimento di produzione.