• 02/11/2018
  • ECONOMIA E TERRITORIO

L’olio che verrà

Campagna difficile per l’olio italiano: riduzione intorno al 50% dei volumi rispetto al 2017. Per assicurare a tutti i soci Unicoop Firenze olio di qualità alle migliori condizioni, la cooperativa raddoppia l’offerta soci sull’olio.

Si preannuncia una campagna molto difficile per l’olio italiano con riduzione stimata intorno ad un 50% dei volumi rispetto al 2017, che è stato comunque un anno record per la quantità di produzione. Elevata la criticità in Puglia, regione che da sola produce quasi la metà dei volumi italiani, in cui si stima una perdita di circa il 60% dei volumi dovuta alle gelate tardive. Bene invece la Sicilia e il Lazio, molto bene la Liguria, mentre per il Centro Italia (Toscana – Abruzzo – Marche e Umbria) si preannuncia un’altra annata scarsa nei volumi.

In compenso si stima che la produzione spagnola sia leggermente superiore al 2017 e anche negli altri Paesi del Mediterraneo non si riscontrano particolari criticità. Questo scenario potrebbe proiettare aumenti fino al 25% sull’olio di provenienza italiana e una sostanziale tenuta delle quotazioni del comunitario, forse anche in lieve ribasso.

La campagna olivicola toscana ripercorre nell’andamento il trend delle ultime annate; anche quest’anno, infatti, la produzione sarà inferiore rispetto al fabbisogno interno e alle richieste di mercato, soprattutto a causa del clima freddo di febbraio. Su scala regionale la situazione si presenta disomogenea: in alcune zone avremo una bella produzione, in altre il freddo ha causato danni più importanti. Le gelate, dove presenti, da una parte hanno danneggiato le gemme sulle piante e, dall’altra, recato danni agli alberi, talvolta compromettendone la produzione per qualche anno. Nei mesi successivi il clima è stato particolarmente favorevole, la primavera è stata ricca di piogge e le piante che sono andate in produzione hanno avuto una buona fioritura, soprattutto per la cultivar moraiolo.

Per questo e per assicurare a tutti i soci della cooperativa olio di buona qualità alle migliori condizioni possibili, Unicoop Firenze quest’anno raddoppia la promozione di olio, proponendo due diversi prodotti.

A novembre, dal 15 al 6 dicembre, sarà disponibile la dama da cinque litri di olio extra-vergine di oliva Coop, miscela di oli di oliva originari dell’Unione Europea e in particolare dei Paesi più vicini a noi per cultura “mediterranea” come Spagna e Portogallo (2 pezzi per Carta Socio).

A dicembre, l’appuntamento è con la dama da 3 litri di olio extravergine di oliva Fior fiore Coop, 100% italiano ( 2 pezzi per Carta Socio). L’intento è quello di garantire a tutti i soci olio di qualità, sia europeo, sia italiano, nonostante il minor raccolto di olive a cui stiamo assistendo.

Nel video, la visita a Vinci, ad uno dei due frantoi dell'oleificio cooperativo Montalbano, oltre 60 anni di storia