• 11/09/2018
  • UNICOOP FIRENZE

Le regole della cooperativa sulle domeniche per gli acquisti

Soddisfare i bisogni senza forzare i consumi. Oggi su la Repubblica l'intervista di Ilaria Ciuti alla presidente del consiglio di sorveglianza Daniela Mori sulle aperture domenicali

«In una società dove si punta a vivere meglio, ci vogliono delle regole a proposito delle aperture domenicali. Le liberalizzazioni di Monti in tutto questo tempo non hanno portato né un aumento dei consumi né dell’occupazione», afferma Daniela Mori, presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze nell'intervista a cura di Ilaria Ciuti pubblicata oggi su la Repubblica.

Coop dal giugno scorso ha sperimentato un modello di mediazione tra l’assicurare un minino di servizio domenicale e la qualità e il benessere della vita, tendo chiuso la domenica, più della metà dei suoi 104 punti vendita. Restano aperti la mattina solo 44 supermercati, scelti a secondo delle necessità del territorio. Si lavora a turno e su base volontaria e con l’aggiunta di salario prevista dal contratto nazionale. Inoltre tutti i punti vendita restano chiusi in 10  delle 12 giornate di festa religiosa o laica nazionali (Natale, Santo Stefano, Capodanno, 1° gennaio, Epifania, Pasqua, Lunedì dell’Angelo, 25 aprile, 1° maggio,2 giugno, 15 agosto). 

Leggi l'articolo di Ilaria Ciuti su la Repubblica...

Intervista Daniela Mori