Trovati 9 risultati per l'argomento monumenti

Giornate di primavera

Aperti al pubblico luoghi solitamente inaccessibili. Il programma in Toscana


Quelle api non pungono

Quelle api non pungonoUno dei granduchi medicei più stimati che abbia avuto Firenze è stato senza dubbio Ferdinando I. Fratello minore di Francesco, il quale morì senza eredi maschi, lasciò la carica di cardinale, che ebbe dal pontefice Pio IV, per assumere quella di granduca di Toscana. Durante il suo regno operò in Toscana innumerevoli lavori di miglioramento, fra cui la sistemazione del porto di Livorno, rendendolo porto franco, facendo u...


I tre porcellini

I tre porcelliniUno degli animali di cui si ha conoscenza in ogni civiltà, e che ogni popolo ha temuto e cacciato, è il cinghiale, numeroso anche nei boschi e nelle campagne toscane. Nell'antichità la forza e l'irruenza del cinghiale lo rendevano estremamente temibile: Adone fu ucciso da un cinghiale, nell'antico Egitto i sacerdoti spargono la voce che abbia preso a frequentare Seth, noto anche come Tifone, una diceria tira l'altra e lo si inc...


Il cavallo con le ali

Il cavallo con le aliUno dei miti più amati e antichi della civiltà occidentale che combatte il caos e il male e costruisce la pace proponendo valori positivi, è il cavallo alato della mitologia greca, il Pegaso, che nasce balzando fuori dal corpo della Medusa uccisa da Perseo. Le prime rappresentazioni del mito risalgono a monete di epoca corinzia, chiamate appunto Pegasi, e in epoca etrusca: allora gli animali fantastici raffigurati sulle mo...


Sulle ali della Paloma

Sulle ali della PalomaSull'aiuola davanti all'aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze (per gli amici Peretola) è posta una grande scultura del colombiano Fernando Botero: "La Paloma", a salutare i turisti e i fiorentini che partono e arrivano in città, e per chi è diretto sulla A11. La Paloma è stata realizzata nel 1990 in bronzo, pesa 1500 chili, è alta 240 centimetri ed è un dono che lo scultore Botero ha fatto alla città di Firenze. Singolar...


Il ruggito di Firenze

Il ruggito di FirenzeGli animali sono parte integrante della nostra vita, non solo per la piacevole compagnia e amicizia che ci dimostrano, ma anche perché molti di essi rappresentano quelle virtù che noi abbiamo o vorremmo avere: la fierezza, il coraggio, la forza, l'autorità, il senso della libertà, insomma, tutte quelle qualità che purtroppo a molti di noi mancano. Se diamo un'occhiata più attenta agli stemmi dei Comuni della nostra regione...


La Chiesa di Santa Maria del Carmine

Santa Maria del CarmineLa chiesa, iniziata nel 1268 e terminata nel 1476, conserva sui fianchi tracce dell'originaria struttura romanico-gotica.Andò quasi distrutta in un terribile incendio nel 1771, ma fortunatamente le fiamme risparmiarono uno dei più solenni monumenti della pittura italiana, la Cappella Brancacci, che contiene il ciclo di affreschi di Masolino e Masaccio, considerati come l'inizio della pittura rinascimentale. Celebre fra t...


Le mura di Michelangelo

San Miniato al Monte


L'urne dei forti

La tomba di Galileo Galilei nel Pantheon di Santa Croce a Firenze