Trovati 72 risultati per l'argomento itinerari enogastronomici

Cento fiori nei suoi giardini

"Olla podrida", liquidò Marx spregiativamente il programma presentato da Bakunin alla Prima Internazionale. Senza dubbio l' olla podrida è un miscuglio, ma non un guazzabuglio indistinto, a dispetto del rifiuto, per così dire hegeliano, di Marx, e dell'opinione del dottor Pedro Recio de Mal Agüero, che vorrebbe impedire a Sancho Panza, divenuto governatore dell'isola Barataria, di cibarsene per questioni di decoro e di salute. E Sancho, al...


Aringhe e formaggi

La cucina olandese è piuttosto semplice, anche se profumata dalle spezie provenienti dalle antiche colonie. Gli olandesi fanno generalmente una ricca colazione, a cui fa seguito un pasto centrale leggero con pane scuro a fette, fatto con orzo e altri cereali integrali, accompagnato da una vasta scelta di affettati e formaggio oppure da frutta. La cena, che è fatta nel tardo pomeriggio ed è il pasto principale della giornata, si compone general...


Mangiatori di patate

Mangiatori di patateA voler misurare la bontà e varietà della cucina di una nazione dal numero dei ristoranti all'estero, l'Olanda trasmette senz'altro l'immagine di un'area gastronomicamente depressa, già ritratta a suo tempo da Van Gogh nei Mangiatori di patate (1885), in cui una famiglia di minatori è riunita senza entusiasmo intorno a un rustico desco nella luce di una sera feriale. E il sospetto si rafforza a sapere che il più bel giardin...





A casa del Boccaccio

A cena da Boccaccio 2Certaldo, oltre ad essere uno dei centri maggiori della Valdelsa, è anche uno dei paesi medievali più belli d'Italia. L'antico castello (Certaldo Alto) risiede sulla cima di una collina, da una parte delimitata dal torrente Agliena e sul lato opposto da una collinetta chiamata il Poggio di Boccaccio. Il più grande novelliere del mondo, Giovanni Boccaccio, abitava infatti in una bella casa-torre a Certaldo Alto e proprio di...


In mezzo scorre la Greve

In mezzo scorre la GrevePartendo dalla magnifica Certosa di Firenze, simile a una antica fortezza che corona il colle di Montaguto, e risalendo la destra del fiume Greve, che costeggia la strada con qualche cava di pietra e boschetti che ne incorniciano il paesaggio fino a Greve in Chianti, si arriva alla località dei Falciani e lì, accanto al Forno Marconi, si trova l'osteria 'Il Ciliegiolo' sulla sponda del fiume Greve.Questa osteria, con un...


Alle cave di Leonardo

Alle cave di LeonardoSe si dovesse dire che Firenze è stata costruita con le pietre di Maiano sarebbe la verità. Maiano è un piccolo territorio alle pendici del Monte Ceceri (dove Leonardo da Vinci faceva gli esperimenti sul volo) nel comune di Fiesole, famoso già nell'antichità per le sue cave di pietra arenaria utilissima per le costruzioni.Davanti a una di queste antiche cave si trova 'Da Graziella', una piccola trattoria immersa nel verde ...