• 09/06/2018

L’INCONTRO CON I SOCI DI UNICOOP FIRENZE All’OBIHALL DI FIRENZE

Mille soci si sono trovati questa mattina per la relazione della presidente Daniela Mori sul bilancio. È intervenuto anche il sindaco di Firenze Dario Nardella che ha annunciato l’assegnazione del Fiorino d’Oro 2018 a Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie. A conclusione un omaggio dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino

Uno sguardo al bilancio 2017, già presentato nelle assemblee sul territorio, e le prospettive per il futuro della Cooperativa che ha chiuso lo scorso anno con un incremento delle vendite. Questi i primi contenuti dell’incontro con i soci Unicoop Firenze che si è tenuto questa mattina al Teatro Obihall di Firenze dove Daniela Mori, presidente del Consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze, ha presentato il bilancio e le prospettive future della Cooperativa.

“I temi forti della nostra azione futura - ha dichiarato la presidente Daniela Mori - rimarranno l’ambiente, la qualità e la sicurezza dei prodotti, l’attenzione ai produttori locali, il benessere e la salute dei consumatori, la valorizzazione del territorio da tutti i punti di vista, economico, sociale e culturale. Tutto ciò sviluppato entro il quadro della partecipazione che è un valore fondamentale, è il nostro elemento costitutivo senza il quale non ci sarebbe cooperazione. Avremo uno sguardo molto attento su ciò che cambia: siamo a un punto di svolta e la vera scommessa sarà quella di saper rispondere al cambiamento mantenendo fermi i nostri valori e la nostra identità cooperativa”.

Dario Nardella a sinistra, a destra Daniela Mori

Nel corso della mattinata ha portato il suo saluto anche il sindaco di Firenze Dario Nardella che ha dato qualche anticipazione sull’evento del 23 giugno alle 21 a San Miniato, quando Daniela Mori riceverà il Fiorino d’Oro, in quanto presidente di Unicoop Firenze e della Fondazione Il Cuore si scioglie.

Sono intervenuti inoltre Vittorio Bugli, assessore regionale e i pescatori che hanno aderito al progetto Arcipelago Pulito, che, partito da un’idea della Regione Toscana, di Unicoop Firenze e di Legambiente, è diventato una buona pratica a livello europeo ed entro la fine del mese sarà presentato al Parlamento europeo. Obiettivo del progetto, partito come sperimentazione a metà aprile, è rendere il mare toscano più pulito. Per farlo, i pescatori hanno iniziato a riportare in porto e avviare verso il corretto smaltimento i rifiuti che restano nelle reti durante la quotidiana attività di pesca. Ad oggi sono 640 i kg di rifiuti pescati in mare, di cui circa il 25% potrà essere recuperato.

Dopo la presentazione, da parte del giornalista Antonio Cianciullo, dei contenuti del suo ultimo libro Ecologia del desiderio, sul tema ambiente e salute, hanno preso la parola alcuni degli allevatori che collaborano con Unicoop Firenze e Coop Italia per l’iniziativa Alleviamo la salute.

La campagna promuove la produzione, la vendita e il consumo di carni allevate senza uso di antibiotici. Questo per combattere il fenomeno dell’antibiotico resistenza che rischia, da oggi al 2050, di divenire la prima causa di morte a livello mondiale. In conclusione, l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino ha presentato una selezione di arie dalle opere più famose, dalla Carmen alla Bohème fino al Barbiere di Siviglia.