Scritto da Fabio Gori |    Ottobre 1999    |    Pag.

Halloween.
Zucche vuote
Le zucche svuotate, intagliate come maschere ed illuminate dall'interno con candele, sono portate di casa in casa da ragazzi e bambini. Si crea così un'atmosfera tra l'horror e il comico mentre vengono snocciolati racconti misteriosi e ragazzi e bambini vengono gratificati con piccoli doni. E' questa la festa di Halloween, che in inglese significa vigilia d'Ognissanti, celebrata soprattutto in America l'ultima notte di ottobre. Per fare la maschera occorre aprire la zucca nella parte superiore, svuotarla ed eventualmente seccarla al sole per qualche giorno.
Da noi la zucca ha tradizioni ben più antiche: tenerla in casa come soprammobile è da sempre auspicio di felicità e di abbondanza. Questa credenza viene dall'Estremo Oriente, area di origine di una specie di zucca conosciuta anche dagli antichi Romani (Lagenaria vulgaris). La notevole quantità di semi ne fa un simbolo di fertilità, tanto che durante la festa nuziale cinese gli sposi bevono nelle due metà della zucca per sottolineare l'unione coniugale.
Pesi massimi. Le zucche che oggi troviamo in commercio (Cucurbita maxima, pepo e muschiata) sono arrivate in Europa dopo la scoperta dell'America. Si prestano ottimamente ad essere svuotate della polpa e intagliate nella buccia: da secoli vengono usate come contenitori per il pesce e, appunto, per farne delle maschere nelle fresche serate d'autunno, epoca di maturazione di questi ortaggi.
Le varietà più utilizzate sono quelle con il frutto tondo: la 'Big moon' (grande luna) raggiunge facilmente il peso di un quintale, ha la buccia arancione e costolature regolari; pure grandissime sono la 'Gigante quintale' e la 'Mammouth', con la buccia quasi liscia di un bel giallo-arancio, mentre la 'Marina di Chioggia', detta anche 'baruffa', è grigia e bitorzoluta.
Salute. La zucca viene abbinata a chi ha 'la testa vuota' perché alcune varietà hanno una estesa cavità interna, ma è ricca di proprietà nutrizionali e farmaceutiche. Contiene una buona dose di vitamina A e di sali minerali, soprattutto fosforo e potassio. Il succo ha proprietà diuretiche e lassative.
Applicata sulla pelle attenua le infiammazioni e le scottature; poiché è idratante e vellutante viene usata nelle maschere di bellezza. Il decotto è usato dalla medicina popolare per curare infiammazioni urinarie e dell'apparato digerente.
In cucina può essere usata come condimento di primi piatti o ripieno di tortelloni, nella preparazione di gnocchi, frittelle e dolci, nonché come contorno: a volte viene aromatizzata con menta o timo per ovviare al sapore un po' insipido, che la rende particolarmente adatta a fare da base anonima ai succhi di frutta.