Cassonetti per il recupero in 11 super e 5 ipermercati

Scritto da Isabella Puccini |    Gennaio 2001    |    Pag.

Giornalista

Vita nuova alle batterie
Le batterie delle auto e dei motocicli sono riciclabili al 100%: per potenziarne il recupero è stato stipulato un accordo fra Coop e Cobat, il Consorzio obbligatorio batterie al piombo esauste e rifiuti piombosi. Per la Coop è un modo per dare un servizio in più al consumatore e fare un'azione concreta a favore dell'ambiente. Le batterie usate vanno lasciate nei cassonetti, presso tutti i supermercati Coop che vendono questo prodotto. Un sistema di raccolta efficiente, operativo negli Ipercoop già dal 1999.
«Gli accumulatori esausti contengono in media il 60-65% di piombo, il 25% di acido solforico e il 10% di materie plastiche - spiega Paolo De Rocchi del Cobat -. Questi componenti hanno un alto valore inquinante se vengono dispersi nell'ambiente: penetrano nel terreno avvelenando la vegetazione circostante, si mescolano alle acque di fiumi e torrenti, si disperdono nel pulviscolo atmosferico, inquinando l'aria che respiriamo, con possibili ripercussioni sul fegato, sul sistema nervoso e sull'apparato riproduttivo, e il piombo è perfino cancerogeno». Tutti rischi che si possono evitare.
Il Cobat raccoglie circa il 95% di questi rifiuti speciali. Quel 5% (15 mila tonnellate) che manca all'appello si può recuperare solo grazie alla sensibilizzazione dei cittadini, specie di coloro che sono dediti al "fai da te" per l'automobile.
«Abbiamo iniziato promuovendo una campagna informativa, indicando in etichetta quale fosse il corretto comportamento da tenere alla fine del ciclo di vita delle batterie», spiega Alberto Marrassini di Coop Italia. «Dai supermercati vengono prelevate e portate nei nostri centri di smaltimento - continua Paolo De Rocchi -, dove separiamo le componenti della batteria. Il piombo viene fuso e torna "come nuovo" nel ciclo produttivo: il 60% viene impiegato nella produzione di accumulatori nuovi, il 17% per la produzione di apparecchiature radiologiche, lastre e tubi destinati all'edilizia, il 15% nelle industrie ceramiche e l'8% nel rivestimento dei cavi per il trasporto di energia. La plastica, soprattutto polipropilene, è ridotta in scaglie e pronta per produrre nuovi contenitori; l'acido solforico, infine, viene immesso in vasche con aggiunta di calce e così viene neutralizzato». Il piombo "recuperato" è reimmesso sul mercato e costituisce circa il 30-35% del consumo nazionale. Il che vuol dire una riduzione dei volumi di metallo da importare, con evidenti vantaggi, oltre che dal punto di vista ambientale, anche sul versante economico.
Il nostro paese, va sottolineato, in questo campo è all'avanguardia rispetto agli altri partner europei.

Per informazioni: numero verde Cobat 800-869120, tutti i giorni dalle ore 8.30 alle 17.30, oppure www.cobat.it

Dove
Ecco i supermercati che vendono batterie da auto e dove sono posizionati gli speciali cassonetti: Borgo S. Lorenzo, Empoli via Ridolfi, Firenze Le Piagge, Fucecchio, Poggibonsi, Pistoia, Prato, Sansepolcro, Scandicci via Aleardi, Sesto Fiorentino piazza V. Veneto, Siena via delle Grondaie.