Le novità del reparto libri "Toscana da leggere"

Scritto da Antonio Comerci |    Settembre 2006    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.

Viaggi e racconti 2
Su questo numero
non pubblichiamo la classifica dei libri più venduti, la riprenderemo dal prossimo Informatore. Fra agosto e settembre, infatti, sono molte le novità ed è su queste che vorremmo informare i nostri lettori.
I libri di viaggi erano una parte importante della letteratura nel 1800 e per buona parte del secolo scorso. Poi la televisione li ha messi un po' da parte. Un bel servizio tv con le sue immagini può rendere molto meglio di un racconto. Ci sono però le eccezioni: un elegante tascabile della Vallecchi Sulla via dorata di Samarcanda. L'autore è Umberto Cecchi, direttore dell'emittente televisiva Canale 10, già direttore per molti anni del quotidiano La Nazione. Il viaggio non nasce tanto dalle vicende dell'attualità, che rende pericolosa e complicata quest'area dell'Asia, "ma spinto da un'infantile curiosità che è invecchiata con me: vedere Samarcanda", confessa Cecchi nell'introduzione. Grazie a questa curiosità la storia si incrocia con le vicende della cronaca e il giornalista, di lunga pezza e di grande esperienza, sa cogliere tutta una serie di personaggi e vicende, che difficilmente possono essere resi in profondità da un servizio televisivo.
Diverso il discorso di Tito Barbini in Le nuvole non chiedono permesso, edizioni Polistampa. Qui il viaggio è un pretesto, un modo di raccontare la vicenda di un uomo politico (sindaco di Cortona, assessore regionale), che ad un certo punto ha bisogno di staccare, di conoscere altre situazioni, di ritrovare se stesso, in un viaggio senza programma fra America del sud e del nord. Francamente il libro promette di più ("dalla Patagonia all'Alaska, cento giorni a piedi e in corriera") di quanto mantiene. Però alcuni aspetti raccontati sono davvero interessanti ed originali: i cavatori di sale delle Ande, o l'aggiustatore di telefonini di Panama, o la storia della classe obrera in Patagonia.
Non è un libro di viaggi, ma un viaggio a ritroso nell'Italia fra gli anni della guerra e gli anni '60, fra case chiuse e delitti alle Cascine. Cronache nere, editrice Laurum, autore Franco Valleri (probabilmente uno pseudonimo) non è un giallo vero e proprio, ma i racconti delle vicende di un giornalista di "nera", Paolo Giunti, che in sei racconti percorre la Firenze di mezzo secolo fa: un amarcord per lettori attempati e una scoperta di atmosfere perdute per giovani curiosi.



Viaggi e racconti 1
LIBRO PER BAMBINI
Una patata da favola

A Santa Maria a Monte (Pisa) ci tengono molto a Tosca, la patata di queste parti, dicono particolarmente buona e pregiata. A giugno gli dedicano addirittura una festa e in quell'occasione è stato anche presentato un album illustrato per bambini che ha proprio lei, la patata, per protagonista. Si tratta di Cuordipatata e i gracidatopi (Edicolors), una fiaba scritta ed illustrata da Fabrizio Silei. L'idea brillante è stata di Ilaria Parrella, vulcanico vice sindaco e assessore alla cultura del borgo pisano, e il risultato è un bel volume da leggere e far vedere (bellissime le illustrazioni) ai più piccoli o come prima lettura per i più grandicelli. Un bel volume denso di significati e colpi di scena che ora è in vendita anche nei reparti di libri per bambini di super e ipermercati Coop.