Firenze
Di corsa per San Giovanni

Sabato 21 giugno, alle 21, torna la “Notturna di San Giovanni”, una delle grandi classiche della corsa su strada nazionale, alla sua 69a edizione. La manifestazione, organizzata dalla Società di San Giovanni Battista e dalla Firenze Marathon, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport e alla Valorizzazione delle tradizioni popolari, Lady Radio e Rdf 102.7, ripropone anche quest’anno un doppio appuntamento, affiancando al consueto impegno agonistico di 10 chilometri anche la “Family walking” non competitiva su percorso ridotto di circa 4,7 chilometri: in entrambi i casi la partenza e l’arrivo sono in piazza Duomo e attraversano i luoghi più belli del centro storico.

 La manifestazione rientra nel calendario dei festeggiamenti per San Giovanni Battista, patrono della città di Firenze, che si celebra il 24 giugno. A tutti gli iscritti sarà consegnata la maglietta ricordo della manifestazione con il disegno realizzato dalla pittrice Grazia Tomberli per l’occasione. Il ritrovo è fissato alle 19 in piazza S. Giovanni.

Info: Firenze Marathon, tel. 0555522957; Società di San Giovanni Battista, tel. 055294174



Montale
Festa al castello

Dopo un lungo e accurato lavoro di restauro riapre a Montale la villa-castello Smilea. Sabato 21 e domenica 22 giugno la cittadina celebrerà l’evento, con visite guidate gratuite alla villa per piccoli gruppi e un importante convegno che illustrerà le tappe del lungo restauro (sabato 21 giugno, inizio ore 11).

L’impianto originario del castello, a quadrilatero, risale al XIII secolo: fu fatto edificare dal nobile casato pistoiese dei Panciatichi, con l’intento di contrastare i conti Guidi nel predominio della zona. La fortezza fu poi confiscata dai fiorentini per punire la partecipazione della potente famiglia alla congiura contro Piero di Cosimo de’ Medici. Nel secolo XVII venne acquistata dalla famiglia Covoni che, nel 1746, effettuò vari interventi tra cui la realizzazione di una cappellina. Passò successivamente ai principi Borghese che apportarono numerose modifiche alla struttura e la adibirono a villa-fattoria, con l’aggiunta di edifici colonici. Dal 2003 è di proprietà del Comune di Montale. La villa sarà riaperta a settembre: vi troveranno posto servizi rivolti ai bambini e alle loro famiglie. Entro la fine dell’anno, inoltre, accoglierà il Museo del costume popolare (nei sotterranei), una mostra permanente con 22 opere - tra sculture, gessi e mosaici - di Jorio Vivarelli, la Biblioteca comunale e una caffetteria.
Info e prenotazioni visite guidate: segreteria del sindaco, tel. 0573952249,  e-mail: m.pasellini@comune.montale.pt.it