L'organo Hill di Pistoia

Scritto da Stefano Giraldi |    Settembre 2004    |    Pag.

Giornalista e fotografo Specializzato in arte ed architettura. Ha realizzato un gran numero di cataloghi per artisti contemporanei italiani e stranieri. È stato a capo di campagne fotografiche per la realizzazione di numerosi volumi sui palazzi e chiese di Firenze per importanti case editrici con le quali collabora tuttora.

Unico in Italia
Nell'800, il secolo
che vide i grandi protagonisti della musica sinfonica vivere e lavorare intensamente per scrivere straordinarie pagine musicali, in Inghilterra veniva costruito dalla celebre ditta di organari di William Hill l'organo sinfonico, con particolari qualità timbrica e ampiezza sonora.
Oggi un magnifico esemplare di quest'organo, anzi l'unico organo Hill presente in Italia, è stato collocato nella grandiosa chiesa di San Francesco a Pistoia dopo un sapiente restauro.

Quest'organo fu costruito per la Rosslyn Hill Chapel nella zona nord di Londra, dove fu utilizzato sino al 1997, in seguito venne ceduto alla Fondazione Accademia di Musica Italiana per Organo di Pistoia, che ha provveduto al restauro e al ripristino del prezioso organo.
La Fondazione ha inoltre stilato un programma di corsi specialistici per organo e concerti affidati a organisti di fama internazionale, come Louis Robilliard, Jennifer Bate e Ludger Lohoann, offrendo alla città di Pistoia, ma anche a tutti gli italiani amanti della musica, la possibilità di conoscere una letteratura per organo e orchestra eseguita in tutta Europa ma assente in Italia.

L'occasione che offre l'Accademia di Pistoia è ghiotta, una straordinaria "prova generale" per un auditorium cittadino in cui la voce dell'organo Hill possa suscitare quella segreta nostalgia di qualcosa che hanno ritrovato: una voce musicale universale e profetica.