Musica, arte e aperitivo nella piazza intitolata a Bartali, davanti al centro commerciale Coop.

Scritto da Letizia Coppetti |    Giugno 2005    |    Pag.

Giornalista Fiorentina, laureata in lingue e letterature straniere, ha lavorato per tredici anni alla redazione di Firenze dell'Agenzia Ansa, occupandosi sia di cronaca nera che di bianca. Collabora dal 1990 con l'Informatore e dal giugno 2001 a dicembre 2002 si è occupata dei contenuti del sito di Unicoop Firenze. E' stata anche direttore del periodico Celiachia Notizie, house organ dell'Associazione Italiana Celiachia. E' stata coordinatore redazionale dell'Informatore fino al giugno 2006, la rivista dedicata ai soci.

Una piazza da vivere
Immaginatevi la piazza di una cittadina
all'inizio del secolo scorso: il cuore del paese, dove nei dì di festa la gente si riuniva, per ascoltare musica o letture, per discutere, per vedere e... farsi vedere.
Abitudini che si sono perse, che sono mutate, ma è bello pensare di avere concepito qualcosa di simile, nel cuore del quartiere di una grande città. Con iniziative capaci di creare aggregazione, di far conoscere l'un l'altro persone che altrimenti resterebbero "scollegate" dalla realtà in cui vivono. Una piazza all'antica, con architettura e intenti moderni.
E' un po' il senso di quanto il Quartiere 3 sta cercando di realizzare a Gavinana, intorno a piazza Bartali, nata dal progetto di centro commerciale realizzato dall'Unicoop Firenze, che si presta con i suoi ampi spazi a manifestazioni di vario tipo.
Come ad esempio "Piatti di carta", presentazione di libri su temi gastronomici, con letture di brani, contributi musicali e aperitivo, a cura di Domenico De Martino e Franco Zabagli, in programma il 28, 29 e 30 giugno e il 5, 6 e 7 luglio, alle ore 18. O come i concerti della domenica, con l'Orchestra Artemide, diretta da Massimo Annibali: il 19 giugno alle 11.30 con "L'Orchestra... all'Opera", repertorio operistico con musiche di Mozart e Verdi; e domenica 26 giugno, sempre alle 11.30, con "Films... per Orchestra", repertorio di musica da film, con musiche di L. Bernstein, H. Mancini, J. Williams, E. Morricone, N. Rota.

Una piazza da vivere 2
«Ma piazza Bartali
ha anche il respiro delle grandi piazze europee - afferma il presidente del Quartiere 3 Andrea Ceccarelli - e ha tutte le caratteristiche per diventare il cuore di questa parte della città. Non è solito pensare ad uno spazio che nasce a ridosso di un centro commerciale come a un luogo di aggregazione, ma questa piazza ha le caratteristiche giuste per esserlo. A me piace così, un grande spazio vuoto, da poter utilizzare come contenitore per tante diverse iniziative. Un luogo "diverso", sicuramente di impatto, con la sua architettura industriale, capace di sprovincializzare il quartiere e proiettarlo verso una dimensione appunto europea».
E a questa visione si ricollegano i molteplici interventi d'arte messi in atto da Quarter, il centro di arte contemporanea presente all'interno della struttura del centro commerciale.
Altra "incongruenza" positiva, che ha portato artisti di tutto il mondo ad esporre le proprie opere a poca distanza da carrelli e offerte speciali.
A giugno, il 23, inaugurazione della mostra di Rinko Kawauky, Marcello Maoloberti, Luca Stoppini...

Info: Ufficio Cultura Q3, Villa Bandini, via di Ripoli 118, tel. 0556585135