Festa medievale del borgo che “di torri si corona”. Ingresso a sconto per i soci

Scritto da Edi Ferrari |    Luglio-Agosto 2014    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Maghi e giullari, acrobati e improvvisatori teatrali e in rima, nobili fanciulle e accattivanti meretrici, e poi uno speziale e un ospitale medievale per ritemprare la vostra salute, il mangia-spade, l’incantatore di serpenti e gli artisti più rappresentativi della tradizione popolare toscana: per incontrarli basta attendere gli ultimi due fine settimana di luglio (dal 18 al 20 e dal 25 al 27) e la “Festa Medievale di Monteriggioni”, appuntamento che ogni anno richiama nel piccolo borgo in provincia di Siena migliaia di visitatori da tutto il mondo.

Sei giorni fitti di attrazioni, con spettacoli suggestivi, personaggi in costume, il mercato delle arti e dei mestieri lungo le strade e le piazze. Questa 24ª edizione di “Monteriggioni di torri si corona” – direzione artistica del regista, cantautore e scrittore David Riondino, e direzione scientifica di Marco Valenti, professore di Archeologia medievale e cristiana all’Università di Siena – ha messo a punto una serie di rievocazioni e ricostruzioni storiche ancora più dettagliate e filologicamente curate: attraverso le cosiddette “bolle temporali”, infatti, sarà possibile scoprire la vita di un piccolo villaggio longobardo, di una città di età comunale e i tornei di scherma di un esercito mercenario...

Come di consueto, lungo le vie del castello verrà poi allestito il tradizionale mercato, dedicato in gran parte a prodotti artigianali di ispirazione medievale: maschere in pelle, terrecotte, giochi in legno per bambini, ma anche riproduzioni di armi antiche, araldica e molto altro sono solo alcuni esempi delle diverse proposte che saranno presenti durante la Festa.

Ecco allora l’officina del fabbro, la bottega dello speziale, il forno dove si cuoce la ceramica a contatto diretto del fuoco, l’amanuense che crea nuovi manoscritti sulla pergamena e gli artigiani-poeti del Laboratorio del sonetto di Siena che creeranno su richiesta all’istante sonetti e altre poesie dedicate a un vostro amore vicino o lontano… o a un capoufficio particolarmente severo.

E poi i concai che sveleranno ai visitatori l’arte della lavorazione degli antichi orci, e la bottega di un maestro dove si dipinge una imponente pala trecentesca. Ogni artigiano sarà affiancato da un narratore che racconterà la storia della sua arte e le novelle e leggende nate intorno ai suoi manufatti: si potranno così ascoltare novelle popolari senesi e toscane che ci raccontano di fornai, fabbri, maniscalchi, mugnai, calzolai ma anche avventure più misteriose di maghi, indovini e venditori di elisir.

Molte le locande e i banchi dove gli ospiti potranno assaggiare e degustare le specialità gastronomiche locali accompagnate da ottimo vino.

E, tenetelo a mente, nei giorni della Festa la cinta muraria tornerà a rivivere proprio come un antico borgo medievale, con tanto di cambiavalute all’ingresso con cambio dell’euro in “Grosso”, l’antica moneta della Repubblica Senese, coniata appositamente per l’occasione e da utilizzare esclusivamente all’interno del castello.

Ingresso 8 euro (venerdì), 12 euro (sabato), 10 euro (domenica); per i soci ingresso ridotto (rispettivamente 6, 10 e 8 euro) acquistando il biglietto nei Box office presenti nei punti vendita della Cooperativa.

Info più dettagliate sul programma su www.monteriggioniturismo.it e www.monteriggionimedievale.it; tel. 0577304834

Volterra

Anno Domini 1398

Domenica 17 e 24 Agosto le piazze e le vie del centro storico e il Parco di Castello, si animeranno con spettacoli, colori e musiche. Accampamenti, taverne, mercati, prenderanno vita popolandosi di artigiani, nobili, popolani, cavalieri, frati, musici e giocolieri. Un’occasione unica per immergersi nelle atmosfere medievali di una delle più belle città della Toscana.

Il Mestiere delle Armi è il tema scelto per questa XVII edizione, il “filo rosso” che legherà tutti gli eventi presenti nelle due giornate di festa. Ma Volterra AD 1398 era già iniziata, dal 2 Giugno e fino al 13 luglio è possibile prendere parte, visitando il sito www.volterraAD1398.com/ilviaggio, al gioco di ruolo che si concluderà a Volterra durante lai festa del 24 Agosto: Ritorno a Volterra - Il Viaggio.

Ingresso: intero euro 10; 6 euro per i soci Unicoop Firenze; under dieci gratuito.

Info www.volterra1398.it

Video Ufficiale della nona edizione 2013 - Dal sito www.festaunicorno.com – 04.06.2013 - durata 2’ 55’’