Scritto da Rossana De Caro |    Luglio 2001    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Un libro per l'estate
Il genere preferito da chi acquista libri nei punti vendita Coop è la narrativa di evasione in tutte le sue sfumature, dal giallo al rosa. E' quanto emerge dalla classifica dei libri più venduti nei primi sei mesi dell'anno negli ipermercati e supermercati Coop. I preferiti sono il toscano Antonio Tabucchi, con il suo nuovo romanzo epistolare intimistico "Si sta facendo sempre più tardi" (Feltrinelli), e John Grisham, con "La casa dipinta" (ed. Mondadori), una storia ambientata nell'America contadina degli anni '50 e ispirata alla sua infanzia nell'Arkansas.
Piace molto anche l'avventura, specialmente quella coniugata alla storia di antiche e affascinanti civiltà scomparse, come dimostrano due titoli di punta: "I figli del Nilo", di Wilbur Smith, edito da Longanesi, e "Incas, l'ombra del puma", di Daniel Antoine B. (ed. Mondadori), cui faranno seguito "La scelta di Anamaya" e "L'abisso di Machu Picchu".
Ancora l'Egitto in primo piano, ma questa volta descritto in modo meno fantasioso e più storico, nel libro di Nagib Mahfuz "La battaglia di Tebe". L'autore del testo è un egiziano, giornalista, scrittore e premio Nobel della letteratura, nato nel 1911 al Cairo dove vive tuttora. Mahfuz parte dalla celebre battaglia di Tebe, da cui ebbero inizio il nuovo regno e la dinastia dei faraoni. La narrazione si sviluppa in quattro volumi (ed. Newton & Compton) che, per scelta editoriale, usciranno molto distanziati tra loro (il secondo volume sarà disponibile a dicembre). Dalle sabbie africane ci spostiamo alla storia di casa nostra con Marcello Vannucci, fiorentino, autore storico di tanti libri su Firenze e la Toscana. La casa editrice Newton & Compton ripropone alcuni dei suoi maggiori successi in edizione economica, a prezzi di concorrenza. L'anno scorso sono arrivati sugli scaffali "La storia di Firenze" e "I Medici, una famiglia al potere", a maggio di quest'anno "Le grandi famiglie di Firenze", che ha trovato presso i lettori Coop una buona attenzione.
Un vero fenomeno della letteratura attuale è Harry Potter, definito già il nuovo Pinocchio del 2000, che continua imperterrito a scalare le vette della classifica dei libri più venduti. Il quarto e ultimo libro di Joanne K. Rowling, "Harry Potter e il calice di fuoco" (Salani editore), più consistente degli altri (oltre 600 pagine) e con un prezzo più alto, è stato un altro trionfo, dovuto in parte anche all'ottima traduzione italiana di Beatrice Masini; in classifica troviamo anche "Harry Potter e il prigioniero di Azkaban". Il piccolo mago inglese continua ad ammaliare un numero sempre maggiore di bambini, e ad incrementare il conto in banca della sua autrice, diventata la seconda donna più ricca d'Inghilterra dopo la regina Elisabetta. Altro fenomeno del momento, ma in tutt'altro settore, è Michael Connelly, ex giornalista di cronaca nera del "Los Angeles Times" e oggi considerato un maestro del thriller. Il suo ultimo libro, "La memoria del topo" (ed. Piemme), ambientato nei bassifondi della città degli angeli, ha ottenuto un buon successo che lo ha fatto entrare nella top ten dei best sellers. Ma la regina incontrastata del thriller rimane Patricia Cornwell: la protagonista dei suoi libri, Kay Scarpetta, il medico legale di origine italiana, è ormai una beniamina del pubblico.
Da una scrittrice americana ad una italiana, Susanna Tamaro. Con "Rispondimi" (Rizzoli editore), tre storie con donne protagoniste, l'autrice prosegue la riflessione sul significato della vita, degli affetti e dei sentimenti già intrapresa in "Va' dove ti porta il cuore".