Una grande mostra sul Rinascimento a Palazzo Strozzi

Scritto da Edi Ferrari |    Settembre 2011    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Raccontare le radici del Rinascimento fiorentino attraverso le relazioni - palesi, e più spesso segrete - fra arte, potere e moneta. Ancora una volta una mostra-evento a Palazzo Strozzi a Firenze quella che dal 17 settembre al 22 gennaio 2012, grazie a cento opere di artisti come Botticelli, Beato Angelico, Piero del Pollaiolo, i Della Robbia, Lorenzo di Credi, Andrea del Verrocchio, Jacopo del Sellaio, Hans Memling, collega vicende economiche e d'arte agli sconvolgenti mutamenti religiosi e politici del tempo.

Intitolata "Denaro e Bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità", la rassegna spiega i diversi passaggi e le trasformazioni relative al denaro, e così fotografa la vita e l'economia europea dal Medioevo al Rinascimento. E fornisce inoltre gli strumenti per guardare al nostro presente, dove sono all'ordine del giorno le questioni dei rischi del mercato e le contraddizioni tra valori economici e spirituali. Una rassegna dove ogni opera - dall'imponente Pala della Zecca di Jacopo di Cione, Niccolò di Tommaso e Simone di Lapo all'altrettanto grandiosa tela di Ludwig von Langenmantel in cui Savonarola predica contro il lusso e prepara il rogo delle vanità - evoca una storia e alla fine ricostruisce un'epoca: dal 1252, quando viene coniato il fiorino d'oro, alla morte di Botticelli.

La mostra, con prestiti provenienti dai più importanti musei italiani e stranieri e da collezioni private, è divisa in otto sezioni. Prendendo le mosse dalla nascita del fiorino, illustra la diffusione del commercio internazionale, del sistema creditizio e il progresso economico cui ha dato origine.

Come in ogni esposizione della Fondazione Palazzo Strozzi, la mostra è fruibile a vari livelli con speciali didascalie per i più piccoli e per le famiglie, e una varietà di strumenti multimediali che in questo caso consentiranno al visitatore di seguire la nascita e l'evoluzione del commercio e i profitti che si traevano attraverso lo spostamento delle merci e del denaro per tutta Europa. I visitatori saranno veri e propri "mercanti-banchieri" e tramite lo speciale codice a barre presente su ogni biglietto della mostra, potranno "investire" 1.000 fiorini, partecipando così al gioco interattivo "Segui i tuoi fiorini".

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 20 (giovedì fino alle 23). Per i soci ingresso ridotto (8 € invece di 10 €). Info tel. 0552645155, prenotazioni Sigma CSC tel. 0552469600. Palazzo Strozzi sul web all'indirizzo www.palazzostrozzi.org

 

Mostra Palazzo Strozzi

Visite guidate e scontate

Per i soci coop saranno ogranizzate delle visite guidate per la mostra "Denaro e Bellezza. I Banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità" a Palazzo Strozzi (17 settembre - 22 gennaio 2012) in alcuni fine settimana di ottobre, novembre e dicembre. Il costo è di 8 euro per i ragazzi dai 7 ai 18 anni e 13 euro per gli adulti.

La visita guidata dura circa 1 ora e un quarto e può essere per un gruppo di massimo 25 persone.

Ecco le date e gli orari:

Ottobre:

  • sabato 15, 22, 29 ore 15.30
  • domenica 16, 23, 30 ore 11

Novembre:

  • sabato 5, 12, 19, 26 ore 15.30
  • domenica 6, 13, 20, 27 ore 11

Dicembre:

  • sabato 3 ore 15.30
  • domenica 4 ore 11

Servizio trasmissione televisiva InformaCoop, 10 e 11 settembre 2011

 

Nelle immagini:

  1. Fiorino d'oro, 1252-1303, Firenze, Museo Nazionale del Bargello.
  2. Il cortile di Palazzo Strozzi.

Notizie correlate

L'antica giostra

A settembre rivive il rinascimentale palio della balestra


Rinascimento in nero

Storie d'amore, misteri, complotti, vendette. Un lato inedito del Rinascimento a Rai Italia (Rai international)


Un inglese a Firenze

Il Museo della Fondazione H.P. Horne


Villa, parco e museo

A Lastra a Signa la residenza preferita dal tenore napoletano. Inaugurato il Museo