Esce entro giugno un nuovo libro, questa volta dedicato ai funghi

Scritto da Antonio Comerci |    Giugno 2009    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.

Si è iniziata la serie lo scorso dicembre con Vino: le parole per dirlo, un dizionario originale del noto enogastronomo Leonardo Romanelli. È stato apprezzato ed ha avuto un buon risultato di vendite, meno di quanto meritasse perché non era presente in tutti i punti vendita con il reparto libri. Ora, entro la fine di giugno, esce il secondo titolo Funghi tutto l'anno dell'esperto micologo Andrea Santini, sempre 80 pagine, sempre ad un euro.

Cosa spinge migliaia e migliaia di persone ad avventurarsi alla ricerca di questi odorosi frutti del bosco? Passione per i funghi, amore per la natura, desiderio di evadere dal caos delle città per ritrovare una dimensione umana nel silenzio dei boschi, spirito d'avventura... È certo, però, che la conoscenza di questi straordinari prodotti della terra non può prescindere dal rispetto dell'ambiente naturale in cui essi vivono e si riproducono. C'è da chiedersi, infatti, quanto i boschi potranno ancora resistere all'impatto con certe cattive abitudini dell'uomo moderno.

Questo lavoro racconta con semplicità i funghi ed il mondo dei loro appassionati cercatori, con serietà ed un pizzico di ironia, ma senza pedanteria scientifica. Ma non si ferma qui. Un capitolo è dedicato alla gastronomia e alle norme giuridiche che regolano la raccolta e la vendita dei funghi nei mercati, i controlli e la prevenzione igienico-sanitaria. Insomma, una guida utile e di piacevole lettura. Perché "cercare i funghi", o più comodamente comprarli ed utilizzarli in cucina, è dopotutto divertente e piacevole e appartiene alle nostre migliori tradizioni popolari.

Prezzi in giallo
L'iniziativa "un euro, un libro" è nata da un'esigenza pratica. La redazione e i collaboratori dell'Informatore hanno prodotto, negli ultimi anni, vari opuscoli e libri di un buon livello informativo e senza intento commerciale per prodotti o servizi. Ne ricordiamo alcuni: Carne in tutti i modi, Le ricette del gastronomo, Più buoni più giusti, I gioielli di Toscana. Il problema da superare è quello della distribuzione: per darli in regalo a tutti bisognerebbe raggiungere alte tirature, con costi proibitivi. E così tutte queste pubblicazioni sono rimaste nell'ombra, pubblicizzate solo attraverso l'Informatore e con i soci che non riuscivano a trovarle nei punti vendita. Quindi è venuta l'idea di far pagare per queste pubblicazioni un prezzo simbolico: un euro.

Con un euro si coprono le spese di stampa e di trasporto, quindi se il libro ha successo si può tranquillamente ristamparlo e distribuirlo fino a coprire tutte le richieste, garantendo un'alta diffusione senza gravare sui costi della cooperativa. Abbiamo scelto dei contenitori in giallo, proprio della stessa tonalità dei prodotti con il prezzo più basso, quelli con "l'euro che ride" per intenderci. Un segnale chiaro per il consumatore che trova buona informazione al prezzo più basso. Con l'uscita di quello sui funghi, nei punti vendita ci sarà anche quello sui vini.