Ancora lo conoscono in pochi, nonostante da alcuni mesi stia passando sulle reti Rai uno spot della Presidenza del Consiglio dei Ministri, rivolto ai giovani, che promuove il Servizio civile volontario, nato nel 2001 con la decisione di abolire il servizio militare obbligatorio. A partire dal 1 gennaio 2007, accanto ad un servizio militare professionale volontario, ci sarà infatti un servizio civile, altrettanto volontario, rivolto a tutti i giovani (maschi e femmine) in età compresa fra i 18 e i 26 anni. La legge prevede che s'inizi con progetti sperimentali per l'impiego di volontari, che possono essere presentati da enti già convenzionati per l'impiego degli obiettori di coscienza.
In Toscana quattro cooperative sociali (Di Vittorio e Arca a Firenze, Delfino a Pontedera, Alice a Prato) hanno già presentato, attraverso Legacoop Toscana, i primi progetti sperimentali nei quali sono impiegati, dal 1° settembre 2002 e fino al 31 agosto 2003, 16 ragazze ed un ragazzo. I volontari operano a fianco di operatori specializzati in ambito sociale: asili nido, case per anziani, centri per persone che hanno disagi psichici, centri per disabili, comunità di recupero di tossicodipendenti, centri per ragazzi disagiati.

Il servizio prevede 30 ore settimanali con un compenso di € 433 al mese (al lordo del 18% di ritenuta d'acconto-Irpef). Il periodo di servizio ha validità come assicurazione previdenziale al pari di quella del servizio militare, anche ai fini pensionistici. Inoltre, per gli studenti iscritti alla facoltà di Scienze della formazione, questo periodo vale come tirocinio.

«Per un giovane, magari appena diplomato, fare il servizio civile nel settore sociale significa affrontare, al termine del servizio, il mondo del lavoro con una marcia in più - afferma Giuseppe Matteucci, responsabile per Legacoop Toscana del servizio civile -, con alle spalle un anno di esperienza e nuovi valori che si acquisiscono solo sul campo, in mezzo a chi ha bisogno, essendo utile alla società e a se stesso». Di concerto con le cooperative sociali associate, Legacoop Toscana ha predisposto nuovi progetti su tutto il territorio regionale perché chiunque lo desideri possa svolgere il servizio civile nella propria città. In alternativa, per chi lo richiede, vengono garantiti vitto e alloggio.

Possono svolgere il servizio civile volontario tutte le ragazze, cittadine italiane iscritte alle liste elettorali del proprio Comune, di età compresa tra i 18 e i 26 anni; per i ragazzi l'accesso al momento è consentito solo ai riformati alla visita di leva che risultino idonei allo svolgimento del servizio civile. I candidati individuano l'ente al quale presentare domanda ed il progetto d'impiego che più gli interessa; successivamente verranno selezionati ed ammessi al servizio civile volontario.

Info: Legacoop Toscana, Largo Fratelli Alinari 21, Firenze, numero verde 800500325 dal lunedì al venerdì 9.30-12.30 e 14.30-16.30