Tre tappe per l'ambiente
Camion a metano

Unicoop Firenze sperimenta un servizio di consegna presso i propri punti vendita con camion a metano a tre assi: il primo in Italia effettuato con automezzi di queste dimensioni. Un contributo a difesa dell'ambiente, per abbattere le polveri fini, che si inserisce nel più vasto progetto in atto da tempo per la riduzione dell'impatto ambientale di tutte le complesse attività produttive della cooperativa. I nuovi mezzi a metano riducono di un terzo l'inquinamento prodotto dal loro equivalente a gasolio. In particolare abbattono del 90% l'emissione di polveri sottili, dell'80% l'ossido d'azoto e del 60% il biossido d'azoto.
Il nuovo servizio pilota è operativo da settembre per le consegne giornaliere presso il supermercato fiorentino di piazza Leopoldo. Successivamente, l'uso dei mezzi a metano è stato progressivamente esteso ad altri punti di vendita della città di Firenze e dei comuni di Empoli, Scandicci, Pontassieve. Mentre da gennaio si è allargato all'area metropolitana, coinvolgendo Prato e Sesto Fiorentino.
La fase sperimentale si concluderà a marzo di quest'anno e, dopo una verifica di efficienza del servizio, verrà decisa la sua ulteriore estensione.

Tre tappe per l'ambiente 3
Energie alternative

Risparmio dei consumi energetici e riduzione dell'impatto ambientale. Sono questi i due principi guida che hanno dominato le scelte architettoniche e impiantistiche per la costruzione dei centri commerciali di Sesto e Ponte a Greve che, appartenendo all'ultima generazione dei negozi Coop, hanno potuto includere le soluzioni più moderne in tema di rispetto dell'ambiente.
Innanzitutto in entrambi i centri viene sfruttata al massimo la luce naturale, grazie ad una struttura architettonica che dà spazio a grandi vetrate. La luce artificiale poi è controllata elettronicamente, in modo da dosarla in base alle esigenze. Questo significa non solo che, su cento lampade, saranno accese solo quelle che effettivamente servono, ma anche che ogni lampada emetterà più o meno luce a seconda delle esigenze del momento. In questo modo è possibile ridurre i consumi d'energia elettrica del 20-30%. Queste soluzioni sono coerenti con le indicazioni emanate dalla Comunità europea per il programma di risparmio energetico Greenlight, già seguito da tempo nel canale ipermercati del gruppo.
Anche il sistema di condizionamento e riscaldamento viene ottimizzato in base alle condizioni climatiche. Per quanto riguarda la climatizzazione sono stati adottati accorgimenti per preriscaldare l'aria in entrata durante i mesi freddi e preraffreddarla durante quelli caldi, recuperando l'energia termica dell'aria che viene espulsa. Gli impianti frigo utilizzano gas che non danneggiano lo strato dell'ozono, inoltre viene recuperato il calore che emanano per produrre acqua calda ad uso sanitario. Nel Centro*Ponte a Greve sono adibiti a questo uso anche 41 mq di pannelli solari mentre, sempre a Ponte a Greve, sono presenti dei pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica "pulita", partendo da quella solare. Questo sistema, molto innovativo in una struttura di moderna distribuzione commerciale, serve anche ad alimentare le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici messe gratuitamente a disposizione dei clienti nelle zone di parcheggio.

Tre tappe per l'ambiente 2
Detersivo alla spina

Sembra proprio che Ecolo abbia colpito nel segno. Il distributore di detersivo liquido, collocato nell'ipermercato di Sesto Fiorentino e nel supermercato di Ponte a Greve, ha superato le vendite delle altre principali marche sul mercato. Eppure la novità poteva generare diffidenza nel consumatore.
Era successo proprio così nei supermercati del nord, dove era già stato sperimentato con scarso successo. A Sesto e Firenze invece è piaciuto il nuovo modo di fare la spesa risparmiando sul prezzo e nel rispetto dell'ambiente, perché si mandano meno rifiuti in discarica.
Dopo due mesi di vendite a Sesto, e dopo appena un mese a Ponte a Greve, Ecolo ha conquistato il podio in ogni segmento di mercato: fra i detersivi per stoviglie e per lavatrice, detergenti per pavimenti, ammorbidenti.
Un successo facilitato anche dal fatto che a novembre è stata fatta un'attività promozionale per dieci giorni grazie alla quale insieme al detersivo veniva offerto ai soci il flacone gratis, mentre alcune hostess spiegavano ai clienti alcune semplici regole di funzionamento della macchina.