Come rallegrare la casa con un tocco di colore nella stagione invernale? Facile: con un bel mazzo di fiori recisi. In questo momento dell’anno, quando la maggior parte delle piante è a riposo, si trovano in vendita tante varietà di fiori che si possono riunire in decorativi bouquet: dalie e crisantemi a fiore grosso, con l’aggiunta di rametti verdi, possono diventare il fulcro cromatico di una stanza. Si possono fare composizioni personalizzate secondo il proprio gusto oppure comprare mazzi già pronti, da collocare in bei vasi che ne esaltino le forme e i colori. Con qualche piccolo accorgimento i fiori rimarranno belli freschi a lungo, come appena tagliati.

Innanzi tutto, prima di metterli in vaso, gli steli vanno ripuliti delle foglie più basse che a contatto con l’acqua marciscono, e accorciati in base alla dimensione del contenitore. Il gambo deve essere tagliato in modo obliquo, evitando di schiacciarlo o di spezzarlo. Aggiungete nell’acqua un apposito nutrimento per i fiori recisi (sul mercato se ne trovano diversi). L’acqua deve essere sempre pulita: l’ideale è aggiungerne quotidianamente una piccola quantità fresca e cambiarla del tutto dopo una settimana. I fiori, come tutte le piante, hanno bisogno di “respirare”: quindi è salutare aprire le finestre per un ricambio di aria e tenerli lontani da fonti di calore. In inverno i fiori recisi possono essere messi fuori la notte: il fresco notturno ne prolungherà la bellezza. Sembra inoltre che un’aspirina sciolta nell’acqua o una breve spruzzata di lacca per capelli (dal basso verso l’alto in modo che la corolla non si pieghi, da una distanza di circa 10 centimetri) farà durare più a lungo i fiori, senza fargli perdere i petali. Se qualcuno se la sente di sperimentare…


Foto di Federico Magonio


Notizie correlate

Mostra "Pensieri e colori"

  • 07/10/2008

Dal 9 al 25 ottobre al supermercato di Viale Adua