Festeggiamo San Valentino con le rose

Scritto da Melania Pellegrini |    Febbraio 2017    |    Pag. 17

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Rosa bianca Fiori recisi

Rose rosse per te ho comprato stasera… il motivetto ha qualche anno, ma torna sempre di moda quando è alle porte San Valentino, il giorno giusto per esprimere il sentimento con un fiore. E se è amore, quale miglior fiore di una rosa rossa, per eccellenza simbolo di passione?

Proprio alla rosa è legato uno degli aneddoti su San Valentino, il vescovo di Terni vissuto alla fine del II secolo, cui la festa è dedicata. A dire il vero, sono diversi gli episodi che lo vedono protagonista in storie di amore, ma uno in particolare lo lega alla ricorrenza del 14 febbraio e all’uso di regalare rose.

Un giorno San Valentino sentì due fidanzati che litigavano vicino al suo giardino. Li raggiunse e regalò loro una rosa, chiedendo di stringerne il gambo assieme senza pungersi. I due giovani fecero pace e chiesero a Valentino di unirli in matrimonio. Da allora molte coppie in difficoltà cominciarono a rivolgersi a lui. Il giorno scelto dal vescovo per ricevere i fidanzati in crisi fu il 14 di ogni mese. San Valentino venne poi martirizzato il 14 febbraio; da qui la scelta di dedicargli questo giorno come patrono di Terni e protettore degli innamorati di tutto il mondo.

Ma c’è rosa e rosa: come sceglierla fra quelle disponibili nei punti vendita di Unicoop Firenze?

Fra le varie caratteristiche, i parametri usati per capirne il valore sono la grandezza del bocciolo e la lunghezza dello stelo. Più grande il primo e lungo il secondo, più la rosa vale. Le nostre rose sono lunghe dai 40 ai 60 centimetri e si possono acquistare singole, in mazzo o bouquet. La maggioranza di questi fiori arriva dall’Ecuador e dal Kenia, zone dove le stagioni sono inverse rispetto alla nostra e che si sono specializzate in queste produzioni. Grazie al fattore climatico favorevole, questi Paesi sono fornitori di riferimento per l’Italia, dove la maggior richiesta di fiori recisi è in inverno.

Non mancheranno le rose a marchio Solidal Coop, comunque presenti tutto l’anno. Sono fiori che provengono sempre dal Kenia, ma attraverso i canali del commercio equo e solidale e sono certificate Fairtrade.

In ultimo, qualche consiglio per far durare il più possibile i fiori recisi: come prima cosa è bene tagliare almeno un centimetro del gambo con un coltello. Il vaso dove sono posizionati i fiori va riempito con acqua fresca in cui è stato sciolto il contenuto della bustina di mantenimento in dotazione al mazzo. Quando l’acqua cala, deve esserne aggiunta di nuova e fresca. Tagliare nuovamente il gambo dopo qualche giorno garantisce freschezza e prolunga la vita dei fiori. È importante togliere dall’acqua le foglie, che potrebbero marcire, e tenere il vaso al fresco, lontano da fonti di calore. E se son rose… fioriranno.


Rose davvero speciali e molto resistenti sono le rose cosiddette paesaggistiche adatte anche ai pollici non proprio verdi.

Video



Notizie correlate

piante

Dal bosco a casa

Numerose le specie che aiutano a pulire l’aria di casa. I consigli dell’esperta


Si dice ancora con i fiori

Week-end romantici, biancheria maliziosa e qualche novità: ma le rose restano le preferite...


Rose rosse per te

Il mercato dei fiori. Per la festa degli innamorati primeggiano le rose, seguite dalle orchidee