Narcisi, giacinti, iris, begonie, lilium, tulipani: sono moltissime le specie di fiori che possono nascere da un bulbo

Scritto da Càrola Ciotti |    Febbraio 2006    |    Pag.

Fotografa. Collabora dal 1994 con l'Informatore, soprattutto realizzando immagini, ma ultimamente anche scrivendo testi. Ha iniziato a fotografare nel 1979 dedicandosi da subito allo sviluppo e alla stampa delle proprie immagini in bianco e nero. Nel 1987, dopo alcuni anni di collaborazione con professionisti, apre un proprio studio. Portata alla ritrattistica e alla moda, non trascura il reportage e la fotografia naturalistica. In varie esposizioni ha presentato il frutto di una ricerca sul corpo e sul volto femminile.
Ha partecipato come fotografa ufficiale al festival "France Cinéma". Sue fotografie sono apparse su libri, cataloghi e riviste.

Tesori sotto terra 1
Di origine mediterranea o asiatica,
queste specie si possono coltivare sia in vaso che in piena terra e non richiedono cure particolari se non la paziente attesa per vederli nascere e sbocciare. I bulbi da fiore provengono esclusivamente dall'Olanda, dove esistono moltissime aziende che esportano in tutto il mondo, specializzate nella riproduzione e commercializzazione dei bulbi. Non a caso il simbolo di questo paese è il tulipano, un fiore ricco di storia e tradizione, che nel corso dei secoli è stato riprodotto in una moltitudine di varietà e colori.
I costi per una confezione di bulbi variano dai pochi centesimi ai 6-7 euro. Il prezzo dipende dalla varietà del fiore, dalla qualità del bulbo, dal calibro, dall'anno di produzione, dalla rarità od originalità della pianta che nascerà.

Tesori sotto terra 2
Volendo cimentarsi nella loro coltivazione
la prima cosa da sapere è il periodo in cui piantarli. Esistono varietà che fioriranno in primavera, come l'iris, i ranuncoli, i narcisi, i tulipani, da porre a dimora tra settembre e ottobre, e varietà a fioritura estiva - begonie, dalie, lilium - che invece si piantano tra febbraio e marzo, quando il terreno non è più ghiacciato e si presume non vi saranno più gelate. Il primo passo da compiere, per certi aspetti il più importante, è la scelta del bulbo. Dovremo accertarci di acquistare bulbi di buona qualità e dell'anno in corso, per essere certi che daranno bei fiori. Generalmente sulle confezioni è indicato l'anno di produzione: in ogni caso un bulbo che ha già un anno o due di vita si presenta meno turgido e più leggero di uno più giovane. Per non incorrere in spiacevoli sorprese sarà opportuno informarsi preventivamente circa le dimensioni finali della pianta: molte varietà, come le dalie, hanno altezze variabili dai 25 centimetri ai due metri!

Tesori sotto terra 3
In seconda battuta dobbiamo scegliere
se piantare in vaso o in piena terra. Per coltivare in vaso si dovrà sceglierne uno adatto alla dimensione dei fiori. È bene assicurare ai bulbi un buon drenaggio del terreno: si porrà sul fondo uno strato di argilla espansa o di piccoli sassi, per poi aggiungere un terriccio misto a foglie e sabbia. I bulbi vanno completamente interrati e leggermente concimati al momento della semina. Essendo piante originarie di paesi a clima temperato amano il caldo, ed è importante esporre i vasi in un luogo ben soleggiato. Durante i mesi più freddi si abbia cura di porli un po' al riparo, per far sì che il terreno non geli. Se scegliamo di coltivare narcisi, tulipani o giacinti, il rischio che soffrano il freddo è minore, visto che sono varietà che ben tollerano le basse temperature. Per la coltivazione in piena terra il punto ideale potrebbe essere una piccola scarpata o un angolo ben soleggiato. Se il terreno è troppo compatto, un po' argilloso o tendente al ristagno, sarà sufficiente fare buchette più larghe e mettere anche qui argilla espansa e sabbia per creare un ambiente più idoneo alle tenere radici del bulbo. La profondità ideale è di circa 10 cm, mentre per le dalie è bene andare più in profondità, ad almeno 15-20 cm dal suolo.



CONSIGLI PRATICI
Come conservarli

I fiori che prendono vita dai bulbi difficilmente rifioriranno l'anno successivo - a meno che non vengano estratti dalla terra e conservati nella maniera adeguata -, ad eccezione di alcuni, come i narcisi, che hanno la caratteristica di autoriprodursi e dare via via fioriture sempre più abbondanti. C'è però un'operazione da compiere per facilitare le successive fioriture: si tratta di aver cura di recidere subito lo stelo della pianta, una volta sfiorita. Le foglie, invece, devono seccare prima di essere tagliate. Inoltre si metteranno i vasi in una zona ombreggiata, nell'attesa del termine del ciclo vegetativo. Durante l'estate si terranno quasi asciutti, per poi riprendere la coltivazione a settembre. In attesa della messa a dimora, o una volta estratti dalla terra dopo la prima fioritura, sarà utile porre i bulbi in un luogo fresco e asciutto, dato che temono l'umidità e potrebbero essere attaccati da muffe e rovinarsi. Evitare assolutamente di riporli in sacchetti di plastica. L'ideale è conservarli in cassettine o sacchetti di rete, per proteggerli dall'attacco di roditori, ghiotti di questo genere di radici.
Le varietà più profumate che fioriscono in primavera sono i narcisi e i giacinti, nell'estate invece sarà il lilium orientale a regalarci un soave profumo

Scientificamente si distingue tra bulbi (come tulipani, giacinti, narcisi), tuberi (come anemoni e begonie) e rizomi (alcune specie di iris, i mughetti e molte specie acquatiche)


ALL'IPERCOOP
Scaffale verde

Questi libri sono disponibili nel catalogo on line degli Ipercoop della Toscana, con oltre 50 mila titoli a disposizione e lo sconto del 15% per i soci sul prezzo di copertina. Info: www.ipercooptoscana.it

Royal Horticultural Society, 3000 piante da giardino, Fabbri2003, 672 pagine, € 20.
Questa edizione aggiornata consiglia più di 3000 tra alberi, arbusti, piante da aiuola, perenni, bulbose, alberi da frutto e ortaggi per tutte le collocazioni del giardino e presenta più di 1500 fotografie a colori e descrizioni di piante ritenute eccellenti per l'impiego in giardino, e per questo premiate con l'Award of Garden Merit. Guida pratica, di facile consultazione, ampiamente illustrata, utile per riconoscere, scegliere e coltivare piante in giardino.

Mathew B., Swindells Philip, Le piante bulbose, Zanichelli 1996, 240 pagine, € 27,80.