A Cigoli (San Miniato) la XV edizione della Mostra Mercato del Tartufo Marzuolo

Scritto da Rossana De Caro |    Marzo 2013    |    Pag. 38

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

Cigoli

Tartufo Marzuolo

A Cigoli (San Miniato), il 16 - 17 Marzo, si festeggia, come da tradizione, il tartufo, grande protagonista della zona, con la XV edizione della Mostra Mercato del Tartufo Marzuolo.

La rassegna gastronomica si svolge nel antico borgo medievale di Cigoli; ospiterà stands espositivi di prodotti eno-gastronomici tipici, divenendo il”Borgo del Gusto””. Sarà possibile degustare, oltre che acquistare, vino, olio, prodotti locali e il tanto atteso Tartufo Marzuolo.

Per tutto l'arco della manifestazione saranno preparati piatti al Tartufo da poter essere degustati gratuitamente. Tante anche le iniziative collaterali: dalla dimostrazione di escavazione del tartufo alla gara canina della Domenica.

Inoltre quest’anno la manifestazione si estenderà anche al fine settimana precedente con l’anteprima “Aspettando il tartufo marzuolo”, dove nel giorno di Sabato 9 Marzo si terrà la “Corsa Del tartufo Marzuolo, trofeo Francesco Veralli”, (ore 15:30).

Firenze

Irlanda sanginetoIrlanda in festa

All’OBIhall, 12, 13, 14 marzo (ore 20-22.15), torna “Irlanda in Festa”, la festa della musica, della cultura e dei sapori d’Irlanda, che ruota attorno alla ricorrenza di Saint Patrick, 18ª edizione. Nella prima serata saranno protagonisti gli storici Whisky Trailche, per primi in Italia, dall’ormai lontano 1975, hanno fatto conoscere la musica irlandese e il fascino europeo della cultura dell’isola di smeraldo.

Quest’anno i Whisky Trail presentano alcune parti del loro nuovo album, il quattordicesimo della loro storia, Celtic Fragments. La serata sarà aperta dai giovani Hidden Note. Seguirà l’Ensemble Sangineto, gruppo familiare costruito attorno all’arte liutaria di Michele Sangineto. La loro performance prevede l’esecuzione di musica irlandese con arpe e salteri e la presentazione di strumenti straordinari tratti dalle pitture rinascimentali.

Fra questi spicca l’organo di carta di Leonardo da Vinci, bellissimo, ingegnoso strumento che non fu mai costruito e a cui i Sangineto hanno dato vita. Tutti questi straordinari strumenti saranno in mostra durante i tre giorni della festa. Sono previsti poi stage di danze irlandesi tenuti dai danzatori dei Gens d’Ys, dalle 19 alle 20.30, a cui ci si potrà iscrivere telefonicamente allo 0556504112 o direttamente presso la biglietteria del Teatro (il costo degli stage di danza è di € 15 compreso l’ingresso alla festa).Come sempre le tre serate saranno accompagnate dalla birra irlandese e dalle ottime degustazioni della cucina d’Irlanda.

Ingresso: € 10 (+ prevendita).

Per ogni biglietto acquistato presso i punti vendita Coop adibiti a prevendita Box Office, i soci Coop potranno ritirare un biglietto omaggio la sera dello spettacolo presso la cassa del teatro, presentando i biglietti insieme alla ricevuta della prevendita

Obihall – Teatro di Firenze

Firenze

Soldatini e bambole

IL 10 marzo si tiene a Calenzano (presso il Centro congressi Hotel Delta Florence in via Vittorio Emanuele 3) il “Salone del soldatino e della bambola”, unico appuntamento italiano di questo importante settore, dove si riuniscono collezionisti di soldatini di tutto il mondo.

La manifestazione prevede oltre 200 espositori suddivisi in fabbricanti, distributori, editoria, privati, con tutte le tipologie di soldatini: da quelli in piombo, plastica, pasta, Norimberga, carta, di tutte le dimensioni ed epoche. Saranno oltre centomila i pezzi esposti. Vi saranno bambole francesi, inglesi, tedesche, italiane in tutte le tipologie di materiali dal bisquit alla composizione, panno lenci. Anche in questo settore si potranno seguire in “diretta” restauri e tecniche per la conservazione.

Orario: 10 /17

L’ingresso è a offerta libera

Pisa

La Rocca della Verruca

La Rocca della Verruca è una fortificazione situata tra i Comuni di Calci e Vicopisano (Pisa).

I primi cenni storici su questa fortificazione risalgono all’800 dopo Cristo. Questa fortificazione ha avuto molta importanza al tempo di Pisa Repubblica Marinara, per la sua posizione strategica: a 540 metri di altezza, dominava e controllava la valle dell’Arno e oltre, tanto da essere denominata la sentinella di Pisa. Infatti, con fuochi, fumi e scoppi, comunicava a Pisa i movimenti sospetti. Vi lavorarono i più validi progettisti militari, fra cui anche Leonardo da Vinci. Successivamente fu abbandonata essendo terminato lo scopo di difesa e d’osservatorio.

Attualmente è considerata un sito medievale di notevole importanza storico-artistica. Alla Rocca della Verruca, nella giornata di primavera del Fai del 24 marzo, saranno organizzate visite guidate.

  • Info: 0587290152 - 0587755308

Concorso letterario

Storie di toscana

Si concorre con testi inediti di poesia e di narrativa, sul tema “In Toscana: storie e impressioni”, al “Premio letterario Castelfiorentino”. Gratuito e aperto a tutti, è giunto quest’anno alla XV edizione. I testi dovranno pervenire entro il 27 aprile, in sette copie – di cui una con le generalità dell’autore –, alla segreteria del premio, presso la Banca di credito cooperativo di Cambiano, piazza Giovanni XXIII 6, 50051 Castelfiorentino (Firenze). 1000 euro al primo classificato, 500 al secondo e al terzo, più un premio speciale di 3000 euro a un grande poeta o scrittore italiano. La giuria è presieduta dal professor Marco Marchi dell’Università di Firenze. La serata di premiazione avrà luogo l’8 giugno, al Teatro del Popolo.

Firenze

Napoleone bonaparte manifattura di sevres 1811Lusso ed eleganza

Dal 19 marzo al 23 giugno al Museo degli argenti, in occasione dei quarant’anni dell’apertura del Museo delle porcellane di Palazzo Pitti, si terrà la mostra “Lusso ed eleganza, la porcellana francese a corte e la Manifattura Ginori (1800-1830)”.

L’esposizione mette in evidenza al contempo l’importante collezione museale di porcellane di Palazzo Pitti e la produzione della manifattura di Doccia del periodo fra la dominazione napoleonica e la Restaurazione lorenese. La mostra sarà composta da circa centoventi opere per la maggior parte provenienti dalle raccolte di Palazzo Pitti e dal Museo Richard-Ginori della manifattura di Doccia, dai principali musei italiani e francesi che raccolgono questo genere di manufatti e da collezioni private.

Info:
  • Sito web:  www.unannoadarte.it;
  • Tel: 055294883
  • Orario: 8.15-17.30 (da aprile fino alle 18.30)
  • Biglietto: 10 euro compreso ingresso museo e giardino di Boboli e Museo del costume

Firenze

La signora in rosa boldini Da Boldini a De Pisis

Alla Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti e Villa Bardini, verranno ospitati fino al 19 maggio i capolavori delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea di Ferrara, la cui sede storica di Palazzo Massari ha subito gravi danni per il terremoto, tali da richiedere la chiusura del museo e lo spostamento delle opere. Qui potranno essere ammirati esempi di altissima qualità di artisti, fra i quali Giovanni Boldini, Gaetano Previati, Achille Funi, Carlo Carrà, Roberto Melli e Filippo de Pisis.

Il percorso fra le due sedi segue un ordine cronologico che a Villa Bardini spazierà dal romanticismo storico di Gaetano Turchi ai dipinti dell’Ottocento di Giovanni Boldini, mentre alla Galleria d’arte moderna il contributo novecentesco di Boldini si intreccerà con opere simboliste di Previati e dialogherà con la pittura intima ed esistenziale di Filippo De Pisis.

Info:

Galleria d’arte moderna

Orario della mostra: martedì-domenica 8.15–18.50. Chiuso il lunedì

Biglietto: intero € 13; ridotto € 6,50

Villa Bardini

Orario della mostra: martedì-domenica 10–19. Chiuso il lunedì

Prezzo del biglietto: intero € 8; ridotto € 6 (sconto soci Coop)

Casciana Alta (Pi)

Gocce d’oro

Al via la terza edizione della manifestazione “Gocce d’oro delle colline pisane” dedicata alla valorizzazione dell’olio e degli altri  prodotti tipici della zona, che si svolgerà sabato 9 e domenica 10 marzo, (in via Nazario Sauro 11) a Casciana Alta di Lari.

Il re indiscusso rimane “il preziosissimo olio extravergine di oliva” ma anche il miele, i formaggi, la pasticceria e la pasta artigianali saranno fatti degustare ai visitatori con l’ausilio di un cuoco internazionale.

E come sempre, oltre alla seconda gara regionale di potatura, non mancheranno le dimostrazioni pratiche dell’innesto dell’olivo, rappresentanti dell’eccellenza artigianale del nostro territorio, come uno scultore del legno, del marmo, un armaiolo, pittura su seta ecc. e prodotti cosmetici confezionati rigorosamente a base di olio extravergine di oliva Igp.

Ingresso libero.

Info: www.goccedoro.it

Firenze
Dalì salvator nail and the angel biancoIl mondo di Dalí Fino al 25 maggio Palazzo Medici Riccardi ospiteràpiù di 100 opere del Maestro del Surrealismo, in un’esposizione unica, “The Dalí Universe a Firenze”. La mostra interamente dedicata a Salvador Dalí è un’occasione davvero speciale, che permette al pubblico di avvicinarsi agli aspetti meno noti del lavoro del grande artista, scoprendo collezioni ancora poco conosciute, un’ampia selezione di diverse opere rare, tra cui sculture in bronzo, oggetti in vetro, collages e raccolte grafiche che illustrano i grandi temi della letteratura. 

“The Dalí Universe” intende rivelare la fonte di ispirazione del genio di Salvador Dalí e, per promuovere la comprensione della vita e dell’arte di questo artista, consentirà ai visitatori di immergersi nel labirinto della mente del Maestro e di ammirare i risultati creativi della sua infinita immaginazione.
Orario: 9-19 dal lunedì alla domenica.
biglietto: Intero 10 €; Ridotto 8 €

Pisa
Capodannopisano abianchiCapodanno di marzo
Fedele alla tradizione della sua antica Repubblica Marinara, Pisa festeggia il proprio capodanno il 25 marzo, in coincidenza con il giorno dell’Annunciazione e quindi nove mesi esatti prima della nascita di Gesù (Anno Pisano ab Incarnatione Domini).

Il Capodanno Pisano fu in vigore dal X secolo al 1749, e oggi come allora l’inizio dell’Anno Pisano è scandito e rappresentato da una sorta di orologio solare, un fenomeno fisico tanto semplice quanto spettacolare e suggestivo: a mezzogiorno esatto un raggio di sole penetra nel Duomo da una finestra rotonda della navata centrale e colpisce un uovo di marmo sopra una mensola posta sul pilastro accanto al pergamo di Giovanni Pisano, sul lato opposto.

L’intero fine settimana sarà per l’occasione ricco di iniziative a Pisa e dintorni, con tour guidati in piazza dei Miracoli (da venerdì 22 a lunedì 25 marzo alle ore 11.30), le cene di Capodanno (domenica 24), il corteo storico in città a partire dalle ore 10 e la cerimonia del raggio di sole in cattedrale alle ore 11.30 (lunedì 25 marzo). Nel pomeriggio di lunedì, alle ore 15.30, la speciale edizione del Percorso galileiano.