Economia ecosostenibile e spettacolo: al Pecci l'inedita coppia Margherita Hack e Ginevra di Marco


Una 4 giorni per spiegare il perché investire nell'ecologia conviene. La chiave della ripresa economica è nelle fonti di energia rinnovabile, puntando alla formazione della green economy e di un'agricoltura ecosostenibile. Saranno questi i temi discussi del Festival annuale di Economia³, a Prato dal 24 al 27 settembre, dal titolo "Conoscenza, Terra, Energia".

Una tavola rotonda internazionale con esperti del settore (tra i grandi nomi, il Nobel per l'Economia Robert Solow e gli economisti di fama internazionale Jean-Paul Fitoussi e Soumitra Dutta), promossa da Regione Toscana in collaborazione con il Comune e la Provincia di Prato, da tradurre in politiche concrete sul territorio.

Venerdì 25 alle 15, nella Sala Veneziana della Monash University a Palazzo Vaj si discuterà di "Sistema agroenergetico e filiera corta: opportunità per il territorio" (dibattito a cura di Arsia Toscana).

Sabato 26 dalle 9.30 alle 15.30 nella sede dell'istituto tecnico industriale Buzzi, conferenze e workshop sulla "sfida ecologica della nuova rivoluzione industriale", ecomateriali, prodotti ecosostenibili, "eco-trend e green marketing". Dalle 11 alle 18, alla Monash University, seminario su "Dalla finanza senza regole alla finanza per il bene comune". Al nuovo teatro Magnolfi, alle 10.30 le piccole e medie imprese del comparto energie rinnovabili sono chiamate all'appello dal Confapi.

Tra gli appuntamenti della kermesse serale, giovedì 24 alle 21, all'anfiteatro del museo Pecci debutta l'inedita coppia della cantante Ginevra Di Marco e la scienziata Margherita Hack, insieme nello spettacolo di parole e musica "L'anima della terra" (vista dalle stelle)ingresso libero.

Info: 0552381240, www.economia3.it

 


Notizie correlate

Il lavoro che manca

La crisi economica mondiale ha colpito anche le aziende della Toscana. Occupazione a rischio