Dalle bomboniere ai vestiti, tutto eco-compatibile

Scritto da Andrea Marchetti |    Luglio 2011    |    Pag.

Dopo gli studi giuridici, si è occupato di ambiente ed energie rinnovabili: scrive per www.greenme.it, www.greenews.info e per alcune riviste del Gruppo Tecniche Nuove S.p.A. Collabora, inoltre, con la redazione di Pontedera (Pisa) de La Nazione e, dal 2010, con l'Informatore. Ha frequentato il Master in "Scrittura e Storytelling" della Scuola Holden di Alessandro Baricco e oltre a scrivere per i giornali si cimenta come sceneggiatore per cinema e fumetti.      

Sposi sì, ma a impatto zero. Si svolgerà a Pontedera il primo matrimonio italiano completamente eco-sostenibile. Alessio Pardossi e Stephanie Lazzereschi, infatti, si sposeranno il 9 luglio alla Villa Comunale e il loro matrimonio sarà organizzato a impatto ambientale zero.
Dal catering al viaggio di nozze, tutto sarà studiato per ridurre al minimo l'impronta sull'ambiente, a cominciare dalle partecipazioni, inviate via mail per ridurre lo spreco di carta. Gli invitati raggiungeranno il luogo del ricevimento in autobus, mezzo di trasporto collettivo per ridurre le emissioni di C02. Lo sposo indosserà un abito prestatogli da un parente, mentre la sposa ha noleggiato un abito presso un negozio di Pisa, specializzato in costumi teatrali. Il suo trucco sarà fatto con prodotti non testati su animali. Al posto delle bomboniere saranno finanziati progetti di adozione a distanza, ma anche progetti di salvaguardia delle tartarughe, alcune iniziative di Emergency, Amref e Greenpeace. Le fedi saranno in oro riciclato e non ci saranno fiori recisi, ma solo alternative ecologiche: la sposa lancerà un bouquet fatto con l'uncinetto e realizzato con bottoni.
Bidoni per la raccolta differenziata saranno disseminati per tutti gli ambienti in cui si svolgerà la festa e sarà bandito anche il tradizionale lancio del riso. I futuri sposi hanno fatto anche una lista di consigli per gli invitati: non comprare abiti o scarpe nuove per la cerimonia, ma farseli prestare o noleggiarli, usare abiti riciclati, vintage. Al limite usare abiti e scarpe già in proprio possesso.
Come stimolo è stato organizzato anche un concorso a premi diviso in tre sezioni, grazie al contributo della sezione soci Coop Valdera: look più ecologico, mezzo di trasporto più ecologico, invitato ecologicamente corretto. È prevista anche l'animazione per ragazzi, con giochi a tema ambientale, in collaborazione con Arciragazzi.
Gli sposi si sono così innamorati della loro idea che hanno pensato di fondare una associazione, "Lets' Eco Party", per promuovere anche in Italia l'organizzazione di eventi ecologici e la cultura del riciclo. Non resta che fare le felicitazioni ai futuri sposi per la loro vita insieme e per l'attività dell'associazione.