A gennaio in tutti gli Ipercoop c’è la festa degli agrumi. Un appuntamento fisso ormai da qualche anno, di cui sono protagonisti questi succosi e profumati frutti. Arance, pompelmi, mandarini e tutti i loro “derivati”, bibite, spremute, e anche tanti dolci a base di questa frutta. Le molteplici virtù degli agrumi sono universalmente note. Il loro consumo nel periodo invernale, quando influenza e raffreddore incombono, è un toccasana per il nostro organismo. Essi contengono infatti acido citrico, dall’azione antiossidante e disinfettante, una buona dose di sali minerali (potassio, zinco, calcio), una grande quantità di vitamina C, i folati, importanti per il sistema nervoso. Possono essere consumati, oltre che freschi a spicchi, anche in spremute dissetanti e ristoratrici (ricordandosi che vanno bevute appena preparate perché la vitamina C è volatile), particolarmente indicate dopo un’intensa attività fisica come “integratori” naturali.

Il succo di limone è depurativo e digestivo, combatte nausea e inappetenza, ed è un alleato prezioso contro le bronchiti. Una spruzzata di limone su carne e pesce facilita l’assorbimento del ferro.

L’arancia è utile nei casi di fragilità capillare; se consumata regolarmente aiuta a prevenire le malattie da raffreddamento e ad abbassare il colesterolo “cattivo”. Recenti studi ne hanno evidenziato le proprietà antitumorali.

I mandarini contengono bromo che ha proprietà calmanti, consumati dopo il pasto serale facilitano il sonno (attenzione alla quantità, sono tra gli agrumi più zuccherini).

Il pompelmo, consumato al mattino a digiuno, ha proprietà diuretiche, disintossicanti e antisettiche.


Notizie correlate