La raccolta differenziata nei punti vendita di Unicoop Firenze. Il 70 per cento dei rifiuti va al riciclaggio

Nell'elenco dei materiali selezionati viene indicata come "mercatale". Stiamo parlando di raccolta differenziata dei rifiuti nei punti di vendita, e "mercatale" è una raccolta organizzata da Quadrifoglio proprio per i nuovi impianti di compostaggio di Case Passerini e comprende scarti di ortaggi e frutta, legno delle cassette e carta. Proprio quello che resta dopo un mercato rionale. È fatta solo nei punti vendita dove opera Quadrifoglio, negli altri punti vendita il "mercatale" va a finire nei cassonetti dell'organico, quando le aziende di raccolta li mettono a disposizione.

soprattutto cartone e legno_01
In genere la raccolta differenziata dei rifiuti di un punto vendita viene fatta in collaborazione con le aziende ex municipalizzate e registra quantità imponenti di materiali recuperati: più di 12.700 tonnellate di carta e cartone, 1.650 tonnellate di legno, 1.400 tonnellate di imballaggi di materiali diversi. E poi ci sono i recuperi di imprese private: 130 tonnellate di olio alimentare usato e 4.500 tonnellate di scarti di carni. Nel complesso, il materiale selezionato e pesato rappresenta più del 70% di tutti i rifiuti prodotti nei negozi Unicoop Firenze. Una stima per difetto, che non tiene conto della differenziazione fatta nei punti vendita più piccoli.

Ma torniamo alla collaborazione con le aziende di pubblico servizio. Oltre a quella con Quadrifoglio (che opera nell'area fiorentina e in altri numerosi comuni), è particolarmente collaudata la collaborazione con Publiambiente: 15 punti vendita fra l'Empolese, la Val di Nievole, il Mugello e Pistoia. «La raccolta differenziata nelle Coop in cui operiamo raggiunge una media del 70 per cento sul totale - spiega Alessio Arrighi, responsabile servizi territoriali di Publiambiente. Si tratta di risultati eccellenti che comunque non fermano la reciproca volontà di migliorare ulteriormente per intercettare, nel flusso dei residui destinati alla discarica, altri materiali recuperabili. Vorrei segnalare, fra le ultime azioni, quelle nel nuovo Centro*Empoli: in alcuni negozi della galleria, soprattutto bar e ristoranti, abbiamo un servizio di raccolta "porta a porta" con contenitori dei rifiuti assegnati ad ogni singolo utente. In questo modo, con la convinta collaborazione degli utenti, abbiamo migliorato la qualità della raccolta differenziata».