“Il Cuore si scioglie”: progetti in Italia e sostegni a distanza per i bambini del Sud del mondo

“Aprite le finestre al nuovo sole…” intimava una vecchissima canzone che alludeva alla primavera… Invece, nei manifesti della Campagna Il Cuore si scioglie 2013/14 della Fondazione Onlus, nel mese più buio dell’anno, le finestre si spalancano accompagnate dalla frase: “Ricominciare è possibile”. Un messaggio di ottimismo contro la depressione di chi ha paura di perdere qualcosa. Il messaggio vuole essere ostinatamente dalla parte della speranza.

“Ricominciare è possibile” è soprattutto un invito a riprendersi ciascuno la propria vita, superare gli ostacoli, guardare al futuro. Non solo e non tanto dal punto di vista materiale, ma riprendere le relazioni, stare insieme, condividere dei valori.

Il senso dei progetti di solidarietà per quest’anno – che troverete nelle prossime pagine – è tutto qui: ricominciare è possibile! Per chi ha problemi di solitudine e una casa sufficientemente grande, mettersi in relazione con chi una casa non ce l’ha; costituire imprese contro lo spreco; aumentare l’offerta di mense sociali… e così altri tre progetti.

Insomma, in questo periodo il “cuore si scioglie” soprattutto in Italia, per i progetti di solidarietà. Per il Sud del mondo la solidarietà sarà soprattutto per i bambini, con il sostegno a distanza per continuare a nutrirli e vestirli decentemente, a curarli, a mandarli a scuola. 

Sono state fino ad ora settemila le “adozioni a distanza” in Africa, Asia e Sud America, la Fondazione insieme ai partner, vuole fare di tutto per riconfermarle e se possibile accrescerle.

Per fare questo occorrerà mantenere un’alta, sostanziosa raccolta di fondi ai “banchini” che saranno allestiti nei centri commerciali dal 14 al 22 dicembre. Oltre alla semplice raccolta, sono state attivate molte forme creative e fantasiose per coinvolgere le persone e per offrire occasioni di scambio, relazione e raccolta di denaro per i bambini del Sud del mondo. In questo senso molte sezioni soci si sono sbizzarrite creando piccoli oggetti da regalo o d’uso.

Ricordiamo anche la possibilità di donare 10 euro direttamente alle casse, chiedendolo all’addetto o “strisciando” sulle casse Fast o Salvatempo il codice ottico presente dietro il Calendario Coop 2014, che per l’appunto quest’anno è dedicato a I VALORI A COLORI. Si tratta dei valori della cooperazione, della coerenza, dell’onestà, della partecipazione, della trasparenza, della responsabilità e, naturalmente, della solidarietà.

Vogliamo immaginarla “a colori” anche la solidarietà, perché dia oltre che aiuto concreto, anche un sorriso a chi riceve ma anche a chi dona.

Disegno di L. Cortemori


Notizie correlate

Castello sammezzano in valdarno il cuore a oriente ferdnando panciatichi ximenes 3 informatore unicoop firenze

Il cuore a Oriente

I festeggiamenti per Ferdinando Panciatichi Ximenes. Fece costruire il Castello di Sammezzano in Valdarno

Photogallery

Bambola fatta a mano articolo unicoop firenze informatore bambole del cuore2

Bambole del Cuore

A Barberino di Mugello prosegue il progetto per la raccolta fondi con le bamboline fatte a mano

Video



Oltre il Cuore, la firma

Una struttura nata per gestire tanti progetti umanitari in trasparenza fino all’ultimo euro


Il cuore batte forte a dicembre

La raccolta dei fondi per le adozioni nei punti vendita. I progetti per la campagna di solidarietà 2010/2011

Photogallery

Grazie di Cuore

10 candeline per la campagna Il Cuore si scioglie: esperienze, valori, incontri fra realtà diverse, all'insegna della solidarietà


La Compagnia del Cuore

Dal sud del mondo in Toscana: ecco il camper con i protagonisti dei progetti umanitari di Unicoop Firenze