Le mele della pace

Il 1° e 2 marzo e l'8 e 9 marzo l'appuntamento è con la nona edizione dell'iniziativa "Mele della pace", la grande vendita di mele promossa dal Movimento Shalom, dedicata quest'anno alla raccolta fondi per il progetto Scuola in Congo, la ricostruzione di una scuola andata completamente distrutta a causa della guerra. In questi quattro giorni trecento quintali di mele Marlene saranno in vendita in molte piazze e supermercati Coop della Toscana.

Don Andrea Cristiani, fondatore di Shalom, racconta come è nata l'idea di promuovere questa iniziativa: «Abbiamo scoperto che nella Val di Non molte mele, pur essendo di ottima qualità, non possono essere messe in commercio solo perché non raggiungono certe misure standard prestabilite. Ci è sembrato un enorme spreco e ci siamo chiesti se invece non potessimo essere noi a venderle per scopi benefici».

Così già da nove anni alcune cooperative ortofrutticole della Val di Non regalano al Movimento le loro mele Marlene. Fino ad oggi, grazie alle "mele della pace", sono stati finanziati progetti di sostegno alle popolazioni di San Paolo del Brasile, Burkina-Faso, India, Ucraina ed Etiopia. Adesso è il momento di pensare al Congo. Per ricostruire la scuola occorrono 50 mila euro: al momento una parte dei tetti e cinque aule sono già stati realizzati, ma manca ancora molto per completare l'opera e permettere a 360 ragazzi di tornare a studiare per costruirsi un futuro.


PRATO
Corsi di lingua dei segni

Corsi di primo, secondo e terzo livello per imparare la lingua dei segni (Lis). Li organizza l'Ens (Ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi) di Prat nella propria sede in via E. Fermi 9, a Prato.

La Lis, come le altre lingue, ha una propria struttura linguistica. Le iscrizioni per il corso di primo livello - che prevede 12 ore di teoria e tra le 80 e le 90 ore di pratica - si chiudono il 26 marzo. Il corso inizierà il 7 aprile.

Info: segreteria Ens Prato, tel. 0574571050, il lunedì e venerdì dalle 17 alle 19, martedì e mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, il giovedì dalle 10 alle 12


IL LIBRO
Storie non solo cliniche

Sono le storie raccolte dai volontari dell'associazione Pallium, che si occupano di assistenza gratuita ai malati di tumore. La prima riflessione che le accomuna è che un malato non smette di essere una persona; l'altra è che ogni malattia grave diventa "di famiglia" per il forte impatto che ha sulle relazioni all'interno del piccolo mondo racchiuso nelle pareti domestiche. Il libro racconta l'attività dell'associazione, che è nata nel 2001 e ha sede a Montedomini, il ruolo dei volontari, l'approccio alla malattia. C'è la storia di Liliana, quella di Carmelo, ci sono i ricordi di chi è rimasto e ha affidato ad un pensiero il suo dolore.

Il libro "Storie... non solo cliniche" può essere richiesto a Pallium, via de' Malcontenti 6, Firenze, tel. 0552001292 o 3478626688. Il ricavato contribuirà a sostenere le attività dell'associazione.

Info: www.palliumonlus.it