Da Firenze a Pistoia, a San Miniato, musica, danza, teatro e altro ancora

Scritto da Edi Ferrari |    Giugno Bis 2017    |    Pag. 12, 13

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Piazza del Castello, Vinci

Piazza del Castello, Vinci

Sconti per i soci

Voglia di classica? A giugno inizia la Stagione estiva dell’Opera di Firenze, con opere e concerti nel Cortile di Palazzo Pitti. Sette le repliche previste per La Traviata (comprese le domeniche 18 e 25): una delle opere più amate, conosciute e rappresentate di Giuseppe Verdi è traslata dalla regia nell’Italia degli anni ‘50, deliberatamente ispirata alla dolce vita felliniana.


Ugo Pagliai, Foto F. Centaro


Voglia di danza? Dal 27 giugno e fino al 25 luglio c’è il Florence Dance Festival al Cortile del Museo Nazionale del Bargello di Firenze. Tra le proposte domenicali, “Movimenti”, spettacolo-omaggio allo scultore Ghiorgo Zafiropulo (9 luglio), e in prima assoluta il 16 un inedito Bolero sulle note della celebre partitura di Maurice Ravel, interpretato da FloDance Corps, formazione composta da giovani danzatori della Formazione Professionale del Florence Dance Center.

Voglia di musica? Dal 17 al 23 luglio torna il MusArt Festival in piazza Santissima Annunziata a Firenze. Fra gli ospiti Raphael Gualazzi, Paolo Conte, Francesco Gabbani. Il 23 c’è il singolare “Concerto all’alba” del pianista Cesare Picco, al Chiostro degli Uomini dell’Istituto degli Innocenti: inizio alle 4.45, al termine colazione - inclusa nel biglietto - al Salone Brunelleschi).

E se la piazza della Chiesa di Cigoli (San Miniato, Pisa) all’interno dell’iniziativa “Francigena melody road” www.francigenamelodyroad.it è pronta ad accogliere sotto le stelle il piano solo di Giulia Mazzoni, giovane artista toscana vincitrice del Premio Ciampi 2013 nella categoria “Migliore cover” (il 16 luglio a ingresso libero), quella del Duomo di San Gimignano (Pisa) ospiterà uno dei massimi compositori viventi: Michael Nyman, autore fra l’altro della colonna sonora del film Lezioni di piano, è in concerto il 23 luglio.

Fra teatro, musica e danza si muove “Pistoia TEATRO Festival”. Dal 18 al 25 giugno il festival anima molti luoghi della città. Anteprima con La signorina Else , lavoro a lunga tenitura (dal 13 giugno al 2 luglio) per un numero limitato di spettatori a recita, al Teatro Anatomico dello Spedale del Ceppo; mentre l’apertura vera e propria è affidata all’ultimo lavoro di Stefano Massini, Il Vangelo secondo Judah : in piazza Giovanni XXIII il 18 giugno, protagonisti Luigi Lo Cascio e Ugo Pagliai.

www.operadifirenze.it

www.florencedancefestival.org

www.musartfestival.it

www.communitylive.it/festival-skyline-san-gimignano

www.francigenamelodyroad.it

http://www.teatridipistoia.it/notizie

Rievocazioni

Medioevo in piazza


A Mercantia  tra cantastorie e danza aerea, mimi e street band, burattinai e giocolieri, ma anche mostre di arte contemporanea e street food: “La grande festa” - titolo di questa 30ª edizione del Festival Internazionale di teatro di strada - torna a Certaldo (Firenze) dal 12 al 16 luglio. E che la festa abbia inizio anche a Monteriggioni (Siena) con “Monteriggioni di torri si corona”, storica rievocazione medievale fra musica, danza, spettacoli, botteghe artigiane che ricostruiscono le attività lavorative del XIII e XIV secolo. Nei fine settimana dal 7 al 9 e dal 14 al 16 luglio.

Terzo studio, Pindarico a Mercantia

www.mercantiacertaldo.it

Mostre e musei

Itinerari d’arte

Fra le esposizioni temporanee, a Palazzo Blu a Pisa c’è tempo fino al 2 luglio per “Uomo virtuale. La fisica esplora il corpo”, mostra che racconta come possiamo esplorare, conoscere e studiare il nostro corpo grazie alle idee e alle tecnologie nate dalla ricerca fondamentale in fisica.

Prosegue fino al 23 luglio a Palazzo Strozzi a Firenze “Bill Viola. Rinascimento elettronico” che celebra il maestro indiscusso della videoarte contemporanea attraverso opere della sua produzione dagli anni Settanta a oggi, esposte in dialogo con l’architettura di Palazzo Strozzi e in un inedito confronto con grandi capolavori del Rinascimento.

Sempre a Firenze, fino al 10 settembre le nuove sale giapponesi del Museo Stibbert ospitano “Robot Fever. Il Samurai nell’era dei Chogokin”, una curiosa mostra dedicata al confronto tra i robot creati durante la seconda metà del Novecento e le armature medioevali orientali ed europee che fanno parte delle collezioni Stibbert.

Ancora più indietro ci porta “Il luogo di Uni: Poggio Colla, un santuario etrusco nel Mugello”, mostra che focalizza l’attenzione sui reperti rinvenuti nel santuario di Poggio Colla, nel Mugello, risalenti a un periodo compreso tra il VII e il II secolo a.C. ; al Museo Archeologico di Artimino (Carmignano, Prato) fino al 3 settembre.

Sempre disponibili per chi vuole scoprirli, o riscoprirli, sono i Musei Civici Fiorentini: per Museo di Palazzo Vecchio, Museo Stefano Bardini, Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine, Museo Novecento, Fondazione Salvatore Romano, i soci possono usufruire della formula 2X1, ossia due ingressi dietro pagamento di un solo biglietto. La formula vale anche per i servizi di visite e attività.

Una visita merita, sempre a Firenze, il Museo degli Innocenti: accanto alla storia dell’Istituto, anche attraverso biografie e memorie personali dei “nocentini” - così venivano chiamati i bambini qui accolti - ospitati nella struttura, il percorso espositivo racconta ai visitatori l’essenza dell’Istituto nei suoi sei secoli di attività, integrando il patrimonio documentario e dell’archivio con quello storico artistico, che comprende opere, fra gli altri, di Sandro Botticelli, Domenico Ghirlandaio, Luca e Andrea della Robbia.

Infine, al Museo Leonardiano di Vinci (Firenze) è possibile vedere una delle raccolte più ampie ed originali dedicate ai molteplici interessi di Leonardo tecnologo, architetto, scienziato e, più in generale, alla storia della tecnica del Rinascimento. Il percorso museale propone macchine e modelli presentati con precisi riferimenti agli schizzi e alle annotazioni manoscritte dell’artista, affiancati anche da animazioni digitali e applicazioni interattive.


www.palazzoblu.it

www.palazzostrozzi.org

www.museostibbert.it

www.parcoarcheologicocarmignano.it

www.musefirenze.it

www.istitutodeglinnocenti.it

www.museoleonardiano.it

PER I SOCI


Per tutti questi eventi i soci possono usufruire di agevolazioni che vanno dalla riduzione sul costo dell’ingresso all’accredito di punti sulla carta socio. Per i dettagli e le modalità consultate i siti dei singoli organizzatori o la sezione “Eventi con lo sconto per i soci” di www.coopfirenze.it.