Mocassini da donna, dizionari interattivi e palmari

Scritto da Rossana De Caro |    Settembre 2005    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

MOCASSINI DA DONNA Comodi e rovesciati Morbidi, leggeri e flessibili, calzano come un guanto, si indossano e si dimenticano. Si tratta dei mocassini da donna in promozione per i soci a settembre nei negozi Coop. Sono realizzati con una lavorazione particolare detta stitch & turned, vale a dire "cucito-rovesciato", che conferisce grande flessibilità e di conseguenza comodità di calzata. Le scarpe, molto apprezzate sul mercato, sono fabbricate dall'azienda pistoiese Ka e ka, leader nel settore, che ne produce milioni di paia per vari marchi in tutto il mondo. Il design e la modellistica dei prototipi vengono effettuati in Italia utilizzando le più moderne tecnologie, alle quali si unisce una sapiente manifattura artigianale, mentre la produzione su larga scala avviene nei paesi dell'Est nel pieno rispetto delle leggi e dei diritti dei lavoratori. La lavorazione è all'apparenza semplice e lineare, ma richiede una padronanza assoluta delle tecniche di realizzazione. La scarpa viene prima disegnata e progettata nei minimi dettagli in modo virtuale al computer. Quindi, sempre con l'ausilio di una macchina computerizzata, che consente una estrema precisione di esecuzione, vengono tagliati i vari pezzi di pelle che compongono la tomaia. Infine, una volta costruita la parte superiore della scarpa, la si incolla a rovescio direttamente sulla suola di gomma con una pressa manuale e la si gira. È un unico delicato passaggio finale che deve essere eseguito alla perfezione per non compromettere tutta la lavorazione. Adesso la scarpa è pronta per essere indossata. Si avvertirà subito l'effetto di leggerezza del mocassino che aderisce al piede fasciandolo con morbidezza, e soprattutto una sensazione di grande comodità e comfort per camminare in totale libertà.
DIZIONARI INTERATTIVI Le lingue sul pc
Settembre all'iper 2
Se prima si potevano solo sfogliare, adesso si possono consultare rapidamente anche sul computer. I dizionari di ultima generazione possiedono quasi tutti la versione Cd-Rom. Fra questi anche quelli più famosi e diffusi, come il Devoto Oli di Le Monnier, o lo Zingarelli della Zanichelli per l'italiano. Lo stesso vale per i vocabolari di lingue straniere, di latino e greco. Anche i dizionari si sono così adeguati ai nuovi supporti tecnologici, e con successo. Infatti il trend delle vendite dei dizionari interattivi è in aumento e rappresenta il 40% del mercato. Questo nonostante che il prezzo sia maggiore di circa un 10% rispetto a quelli tradizionali, che costano già la considerevole cifra di 70-75 euro. Indubbiamente la leggerezza e la comodità di trasporto di un dischetto, rispetto a un tomo di due-tremila pagine, hanno un "peso" determinante nella scelta dei giovani studenti. Nell'era della diffusione di massa del computer, anche la ricerca elettronica è più facile e veloce e semplifica il lavoro. Senza contare i tanti siti di vocabolari on line, alcuni gratuiti, in moltissime lingue e con traduzione simultanea. E se poi per un qualunque motivo si guastasse il computer, rimane sempre il vecchio vocabolario cartaceo da consultare.
PALMARI
Computer in tasca

Settembre all'iper 1
Sembrano quasi dei giocattoli, sono in realtà piccoli computer portatili che possono stare dentro il palmo della mano (da cui il nome palmare) o dentro una tasca (pocket pc). Sono gadget molto chic, dal design ultramoderno, sofisticati e ancora piuttosto costosi (prezzo medio sui 450 euro), sempre più evoluti. Un mercato ristretto: come dire, per molti ma non per tutti.

Grazie ai passi da gigante fatti dalla tecnologia, i cosiddetti mobile devices, nati come agende elettroniche, sono divenuti più potenti e funzionali e consentono attualmente diverse possibilità di utilizzo.
Sono in grado di navigare su internet, ricevere e inviare e-mail, messaggi sms, usare Word o Excel, mandare fax, e molto altro.
Hanno schermi sempre più ampi (3,5-4 pollici) e a colori (fino a 65.000), con un'ottima definizione, una buona capacità di memoria (64-128 MB di RAM), processori più veloci (230-400 Mhz); sono inoltre collegabili al computer attraverso raggi infrarossi o cavi.

I pocket pc di ultima generazione possono diventare anche GPS, cioè navigatori satellitari. Vengono venduti dei kit completi del necessario per trasformare il palmare in un GPS cartografico, pronto a indicarvi la strada!