Quaranta grandi opere e sullo sfondo Firenze

Scritto da Edi Ferrari |    Giugno 2005    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Sculture al Belvedere 2
E' Firenze ad ospitare,
fino al 18 settembre prossimo, la più grande e importante mostra antologica mai realizzata in Italia dedicata a Jean-Michel Folon. Circa trecento opere, esposte nella Sala d'Arme di Palazzo Vecchio e a Forte Belvedere, che riapre i suoi suggestivi spazi proprio per l'occasione.
Il cuore della mostra, ideata dallo stesso artista, è costituito dalle sue opere scultoree.
Nelle dieci sale della palazzina di Forte Belvedere si articola un percorso in cui trovano spazio i soggetti preferiti da Folon - il Volo, la Mano, il Viaggio, lo Sguardo, la Testa, il Totem, gli Uccelli - attraverso l'esposizione di acquerelli, sculture in bronzo, objects, gravures, ceramiche, arazzi, affiches.

Sculture al Belvedere
Negli ampi spazi esterni del Forte
si trovano invece circa 40 suoi lavori di grandi dimensioni.
Tra queste sculture in bronzo, pietra e marmo, vi sono opere già ben note a livello internazionale (gli Oiseaux, il Totem, l'Homme volant, l'Allée des Pensées; le grandi fontane, come La Peche miraculeuse e Fil du Temps), mentre altre sono state ideate e realizzate da Folon appositamente per lo straordinario appuntamento fiorentino, che egli vive come «l'exposition la plus importante da ma vie!».
La Sala d'Arme di Palazzo Vecchio ospita poi una selezione di circa trenta acquerelli tra i più significativi del suo percorso artistico, alcune sculture e un omaggio a Federico Fellini.
Per i soci, ingresso alla mostra a 6,00 € invece di 8,50 €.

Firenze Parcheggi propone il 30% di sconto sulle tariffe di sosta nei parcheggi della Calza, Sant'Ambrogio, Beccaria e Parterre, previa esibizione della matrice del biglietto d'ingresso alla mostra di Folon.
Per potersi muovere liberamente in centro, la Firenze Parcheggi ricorda che nei suoi parcheggi e presso le stazioni ferroviarie di Santa Maria Novella, Campo di Marte e Rifredi, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19, è possibile noleggiare bici ad € 1 per dodici ore o € 0,50 l'ora, per i residenti nei Comuni della provincia, i possessori di abbonamento del treno o delle linee di trasporto pubblico locale o per chi lascia l'auto in sosta con Firenze Parcheggi.