Scritto da Edi Ferrari |    Aprile 2008    |    Pag.

Giornalista. Dal 1988 nel magico mondo della comunicazione (uffici stampa, pubbliche relazioni, editoria, eccetera), e con una quasi (senza rimpianti) laurea in Lettere, collabora con Unicoop Firenze anche per l'aggiornamento dei contenuti del sito internet, per le pagine del tempo libero. Ha lavorato anche nella redazione di Aida (attuale Sicrea), dove si è occupata principalmente della realizzazione di trasmissioni televisive, fra le quali anche InformaCoop. Per l'Informatore si occupa delle pagine degli "Eventi".

Agli sgoccioli la stagione teatrale: con aprile si chiudono infatti quasi tutti i sipari per lasciare spazio agli imminenti festival estivi. Qualche segnalazione delle ultime occasioni scontate per i soci.

Firenze. Alla Pergola l'adattamento teatrale, a cura della stessa Susanna Tamaro, di “Va' dove ti porta il cuore”, caso editoriale degli anni '90 con 14 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Con Marina Malfatti il 1° e il 2.
Al Puccini il 4 Andrea Brambilla (Zuzzurro) è sul palcoscenico come protagonista e alter ego di una delle nostre penne più lucide e graffianti, Michele Serra, e dà voce ad un percorso di visioni in cui si traccia la quotidiana “discesa agli inferi” di un uomo comune impegnato a districarsi tra una selva di comunicati, veline, proclami, vip, giornalisti di guerra, di pace, di caldo e di freddo…
Al Saschall il 2 e 3 torna poi Daniele Luttazzi con il suo monologo cult “Sesso con Luttazzi” in versione aggiornata.
E ultimo spettacolo al Cestello, con il Cenacolo dei Giovani che porta in scena “I' pateracchio”, commedia del 1910 di Fernando Paolieri, scritta in vernacolo chiantigiano (11 e 18).

In provincia. Al Bartolomeo Corsini di Barberino di Mugello il 12, tratto da “Mistero buffo e altre storie” di Dario Fo, c'è “Ho visto un re” con Marina De Juli; al Dante di Campi Bisenzio il 12 e 13 il più famoso testo di Samuel Beckett, “Aspettando Godot”, portato in scena dal Teatro Popolare d'Arte. Tutta la comicità cinica del teatro surreale e pungente del grande Copi, argentino emigrato a Parigi e morto di Aids nel 1987, celebre per i fumetti della “Donna seduta” e per la sua capacità di ridere con sprezzante ironia delle disgrazie e delle ingiustizie della commedia umana, è ne “Il frigo”, con Eva Robin's, alla Limonaia di Sesto Fiorentino il 19.

Prato. Luca Ronconi è alla regia per “Inventato di sana pianta”, commedia spregiudicata di Hermann Broch, parabola di un affascinante imbroglione con, sullo sfondo, un mondo sedotto dal dio denaro, al Metastasio dal 2 al 6; mentre “La pelle” di Curzio Malaparte è al Fabbricone in prima assoluta dal 15 al 27.

Arezzo. Ventidue case di legno e lamiera e un campo da calcio in discesa con un albero in mezzo: questo è San Isidro, paesello messicano nel cuore della Sierra Madre. L'orgoglio della piccola comunità di contadini è la squadra di calcio, la “San Isidro Futbòl”. Il 9 e 10 al Teatro Pietro Aretino, reading musicale dall'omonimo libro di Pino Cacucci.

Lucca. Al Giglio due serate, il 2 e il 3, con protagonista Ascanio Celestini, in scena prima con “Scemo di guerra” e poi con “Appunti per un film sulla lotta di classe”, spettacolo, quest'ultimo, che nasce dal tentativo, attraverso l'incontro con gli operatori di un call center, di seguire i cambiamenti del lavoro precario in Italia.

Pisa. Ancora ricco invece il cartellone di Pisa dei Teatri. Fra gli spettacoli, segnalazione per “La concessione del telefono”, tratta da un romanzo culto di Andrea Camilleri (dal 4 al 6, al Verdi di Pisa).
A Bientina, dopo il successo dello scorso anno, Il teatro delle Sfide prosegue il suo viaggio nei misteri bientinesi, che sono veramente molti ed irrisolti: “Giallo Bientina 2” dall'11 al 13, con in scena gli attori di Guascone Teatro e del Teatro delle Sfide,

 

Argonauta Viaggi, lungarno Torrigiani 33 a/b, Firenze, tel. 055 2342777

 

TEATRO
In villa e al museo

Non a teatro, ma in ville e musei del territorio. È la proposta dell'associazione culturale “Le Ninfee” di Empoli, che per il terzo anno consecutivo propone la rassegna di spettacoli teatrali “Ben venga maggio”. Il primo appuntamento è per martedì 6 maggio, alle 17.30 e alle 21.30, nella villa Dianella-Fucini di Sovigliana (Vinci), con lo spettacolo “La cioccolata-colloquio a uno”, diretto e interpretato da Alessandro Riccio.

Lunedì 12 maggio, alle 21.30, nel Museo archeologico di Montelupo Fiorentino, l'attore Marcello Allegrini racconterà e commenterà la storia di Griselda, protagonista dell'ultima novella del Decameron di Boccaccio. Lo spettacolo sarà preceduto da una visita guidata alle sale del museo. Il terzo evento teatrale andrà in scena alla fine di maggio, in date ancora da definire, davanti alle antiche mura nel giardino del Torrione di Santa Brigida, e ripercorrerà la storia dell'assedio subito da Empoli nel 1530 da parte delle truppe imperiali spagnole, alleate con la famiglia Medici.

Costo del biglietto 12 euro, per i soci Coop 10 euro.

Info: associazione “Le Ninfee”, tel. 3471267305 – 3404171978, e-mail: associazione.leninfee@gmail.com


 

Concerti

Si chiama “Alta fedeltà” la convenzione per i soci con la PRG, e dà la possibilità di ricevere un biglietto omaggio ogni cinque acquistati per cinque spettacoli diversi. La tessera Alta fedeltà può essere richiesta all'ingresso dei singoli spettacoli, mentre per prenotare il biglietto omaggio è necessario telefonare allo 055667566.

 

8 aprile
Peter Cincotti
Firenze – Teatro Verdi
Posti numerati 46,00/36,80/32,20 €

9 aprile
Francesco Renga
Firenze – Saschall
Posti numerati e posto unico 28,75/20,70 €

12 aprile
James Taylor
Firenze – Teatro Verdi
Posti numerati 92,00/80,50/74,70/69,00/46,00 €

12 aprile
Antonello Venditti
Firenze – Nelson Mandela Forum
Posti numerati 51,75/40,25/28,75 €

16 aprile
Biagio Antonacci
Firenze – Nelson Mandela Forum
Posto unico e posti numerati 40,25/36,80/32,20 €

18 aprile
Carmen Consoli
Firenze – Teatro Verdi
Posti numerati 34,50/37,60/20,70/17,25 €

21 aprile
Massimo Ranieri
Firenze – Teatro Verdi
Posti numerati 69,00/57,50/46,00/36,80/25,30 €

22 aprile
Elio e le Storie Tese
Firenze – Saschall
Posti numerati 31,00/25,30/20,70 €