VALDINIEVOLE
Bomboloni senza glutine

Continua la collaborazione tra la sezione soci Coop Valdinievole e l'Aic (Associazione italiana celiachia) di Pistoia. Sabato 12 aprile, dalle 16 alle 19, nella stanza della sezione soci all'Ipercoop di Montecatini, il dottor Carlo Botti, gastroenterologo pediatrico, la dottoressa Costanza Nardò, dietista all'Ospedale di Pistoia, e il dottor Fabrizio Fagni, psicologo della Asl 3 di Pistoia saranno a disposizione per rispondere a domande sulla celiachia e sulle sue problematiche e dare suggerimenti per seguire una dieta corretta.

Domenica 13 aprile, inoltre, dalle 15.30 alle 18.30, all'Ipercoop di Montecatini Pistoia si potranno gustare bomboloni senza glutine preparati al momento. Gli assaggi saranno ad offerta e il ricavato sarà devoluto al Progetto Saharawi, per garantire un'alimentazione corretta ai bambini celiaci che vivono nel deserto. Ad oggi, grazie alla collaborazione con la sezione soci Coop, sono stati raccolti oltre 3mila euro.

Info: Noemi, tel. 3476443991


CASCINA
In palestra con lo sconto

La sezione soci di Cascina ha stipulato una convenzione con il centro benessere Mabo's, che ha aperto recentemente vicino al centro commerciale dei Borghi, a Navacchio. I soci di Unicoop Firenze potranno usufruire di uno sconto del 25% su tutti gli abbonamenti dei corsi in sala fitness, spinning, danza moderna, ballo latino, piscina, yoga. Il centro è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 22.30, il sabato dalle 8.30 alle 18 e la domenica dalle 9 alle 13.

Info: tel. 050777112


NOI CON GLI ALTRI
Palestina in tv

La Palestina del progetto "Noi con gli altri" protagonista di uno speciale televisivo su RTV38, martedì 22 aprile alle ore 21. A raccontarla in prima persona saranno i ragazzi dell'Istituto statale di istruzione secondaria superiore "Giovanni di San Giovanni" di San Giovanni Valdarno, che partecipano al progetto. Insieme a loro, in studio, gli insegnanti e i genitori. La serata è condotta dal giornalista Maurizio Izzo, che ha curato anche gli altri due speciali dedicati a India e Africa.


IL PROGETTO
Pizza a Gerusalemme

Si chiama "Italiano pizza" ed è stata inaugurata il 30 marzo, con una grande festa. È la nuova pizzeria (e non solo!) di Beit Hanina, il quartiere cristiano di Gerusalemme nato negli anni '70, dove oggi vivono più di 600 famiglie cristiane. Una delegazione di Unicoop Firenze - composta dal direttore dell'Ipercoop di Sesto Fiorentino Fabio Del Bimbo, dalla responsabile della comunicazione interna di Unicoop Firenze Manola Manini e da Stefania Cecchi, Teresa Paiar e Marta Bonsignori, specialiste dei reparti forneria e gastronomia - ha aiutato i referenti locali nella progettazione, realizzazione e comunicazione del progetto. La delegazione ha inoltre curato la formazione del personale che si occuperà della cucina e della gestione della pizzeria, con una decina di giorni di corso intensivo sul posto.

L'esperienza - che mira a ripetere il successo della pizzeria in Burkina Faso - si inserisce nel rapporto di collaborazione nato nel 2000 con i presepi, e poi con i coltelli da cucina e i giocattoli in legno, realizzati dagli artigiani di Betlemme. Grazie all'impegno di Unicoop Firenze, del Distretto tirrenico e di Coop Italia,che hanno consentito di dare lavoro a più di mille famiglie in una situazione particolarmente difficile. La pizzeria potrà essere un'altra importante fonte di sostentamento per le famiglie cristiane di Gerusalemme ma anche un luogo di comunicazione e di aggregazione, soprattutto per i più giovani.


PRATO
Il supermercato della solidarietà

Un emporio Caritas per aiutare le famiglie più povere

Sarà una sorta di supermercato dove le famiglie in grave difficoltà economica potranno fare, in forma gratuita, parte della spesa necessaria per arrivare alla fine del mese. Nascerà a Prato, ed è un progetto promosso dalla Caritas diocesana di Prato, Comune, Provincia e Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. Il progetto sarà realizzato insieme a vari enti e associazioni del territorio e, in particolare, in stretta collaborazione con i servizi sociali del Comune di Prato.

L'emporio Caritas sarà ospitato in locali di proprietà ecclesiastica nella parrocchia di Santa Maria delle Carceri. Le persone in possesso dei requisiti fissati per il riconoscimento del credito di spesa saranno dotate di una card che consentirà loro l'accesso all'Emporio. Anche Unicoop Firenze e la locale sezione soci Coop appoggiano il progetto. La cooperativa metterà a disposizione la propria esperienza fornendo gratuitamente consulenza tecnico-logistica. La sezione soci Coop ha contribuito al finanziamento dell'architettura informatica. Un gruppo di ex dipendenti ha dato la propria disponibilità a dare assistenza al personale per consigliarli nella gestione e nella ricerca di merci in dono presso produttori della zona, mentre i capi negozio dei punti vendita di Prato, nelle loro ore di tempo libero, aiuteranno ad allestire l'emporio per il giorno dell'inaugurazione.

I negozi di Unicoop Firenze di Prato sono disposti a fornire gratuitamente all'emporio Caritas quelle merci che, per difetti di confezionamento o per magagne del tutto insignificanti dal punto di vista della qualità della merce, non sono più vendibili all'interno del supermercato.

In Italia esiste un'unica altra esperienza di questo tipo a Roma, portata avanti dalla Caritas diocesana della città.


LUCCA
Pranzo solidale

La sezione soci di Lucca organizza il "Pranzo per la solidarietà", domenica 20 aprile alle ore 13, all'azienda agricola "La Ficaia", via della Ficaia 524, località Piano del Quercione (Massarosa). La quota di partecipazione è di 15 euro, questo il menu: antipasto di terra, tordelli (tortelli versiliesi), riso ai funghi, grigliata mista con contorno, bevande e caffè. Parte del ricavato sarà devoluto ai progetti de "Il Cuore si scioglie".

Prenotazioni entro il 15 aprile presso i box informazioni dei negozi Coop di Lucca o il ristorante "La Ficaia", tel. 0584976692, 3294489444