In offerta per i soci nei supermercati, ipermercati e incoop dal 16 al 28 febbraio 2009

Scritto da Rossana De Caro |    Febbraio 2009    |    Pag.

Laureata in Lettere all'Ateneo fiorentino, ha lavorato per molti anni come giornalista in emittenti televisive e radio locali, realizzando programmi di costume e società. Ha collaborato inoltre con La Nazione per la cronaca di Firenze e gli spettacoli. 

Dal 1998 scrive articoli per l'Informatore. Si occupa anche di uffici stampa per la promozione di eventi a Firenze e in Toscana.

Ha pubblicato il libro 'Ardengo Soffici critico d'arte'. 

Dal 2009 al 2015, sempre come collaborazione esterna, è stata coordinatrice redazionale dell'Informatore.

L'olivo è una pianta antichissima, simbolo di purezza e rigenerazione, da sempre cara agli dei e... agli uomini. La chioma argentea, il tronco robusto e nodoso, i frutti da cui si ricava l'olio, hanno contribuito a creare quell'aura di sacralità che lo circonda: pensiamo all'olivo benedetto della Pasqua dei cristiani, o all'olio che gli eroi greci si spalmavano sul corpo come unguento balsamico prima di cimentarsi nelle valorose imprese.

Nel solo Mediterraneo ci sono più di 1000 tipi genetici di olivo; in Italia ne sono presenti circa 500.

Le regioni del nostro paese con una particolare vocazione alla produzione olivicola sono la Toscana, la Liguria, la Puglia, dove si ha la maggiore concentrazione olivicola italiana, con oltre 5 milioni di alberi, e le zone dei laghi di Lombardia e Veneto.       

Gli olivi possono essere da olio, caratterizzati da frutti piccoli o medi e una buona resa in olio; o da mensa, con frutti più grandi, bassa resa di olio, adatti per l'uso da tavola; o a duplice attitudine.

Fra le cultivar da olio più diffuse in Toscana il frantoio, o frantoiano, dal frutto grosso e polposo, ricco di olio di ottima qualità, con una elevata produttività; e il leccino, pianta vigorosa, dal frutto carnoso che a maturazione diventa violaceo scuro, con una resa notevole in olio di buona qualità, abbastanza resistente all’occhio di pavone, alla rogna e al freddo.

Offerta soci nei supermercati, ipermercati e incoop dal 16 al 28 febbraio 2009 (saranno presenti olivi toscani di 2 anni e di tre varietà: leccino, frantoio e mensa)