Crescono i lettori toscani, anche se il 36% dichiara di non leggere libri. Il ruolo delle biblioteche

Hanno letto almeno un libro nei 12 mesi precedenti all'intervista: cresce la "popolazione toscana dei lettori" (persone con almeno 6 anni di età) e supera di quasi quattro punti percentuali la media nazionale (46% contro 42,3%). I dati, relativi al 2005, sono stati pubblicati recentemente in un documento Irpet ("Verso un Osservatorio regionale della cultura") che registra anche i dati sulla propensione alla lettura dei cittadini toscani: si registra una popolazione di lettori del 2,8% superiore alla media nazionale, tuttavia il 35,7% della popolazione toscana dichiara di non leggere libri. È una percentuale minore rispetto alla media nazionale (37%) ma inferiore rispetto a quella registrata in Piemonte (31,5%), Lombardia (28%), Veneto (32,5%), Emilia Romagna (33,8%).

Superiore alla media nazionale (21,5%) anche la percentuale di famiglie toscane che possiede più di 100 libri (24%) ma il dato di Piemonte (24,8 %), Lombardia (25,3%) e Veneto (25,6%) è superiore a quello toscano. Quasi 8 su 100 (7,8%) le famiglie che non hanno libri: percentuali analoghe in Piemonte (7,9%) e Lombardia (8,1%) mentre stanno peggio Veneto (10%) ed Emilia Romagna (11%) con un dato nazionale che si colloca al 12,3%.
I toscani che hanno dichiarato di aver letto almeno un libro al mese sono stati - dati 2005 - il 12,4%. Migliore la situazione per la lettura dei quotidiani: i toscani che dichiarano di leggerli almeno cinque volte la settimana sono il 41,6%, percentuale inferiore solo a Lombardia ed Emilia.

Rispetto ad un'altra indagine Istat del 2000, si registra un aumento dell'abitudine a leggere nei bambini fino a 10 anni e negli ultracinquantenni, in particolare nella fascia di età compresa fra i 60 e i 64 anni in cui si passa dal 49,4% nel 2000 al 56,9% nel 2006.
Relativamente ai comportamenti dei cittadini italiani rispetto all'uso della biblioteca, un'indagine Multiscopo dell'Istat (pubblicata nel maggio 2006) rileva che nel 2006 è stato l'11,7% della popolazione di 11 anni e oltre a ricorrere alla biblioteca negli ultimi 12 mesi. Maggiore la presenza femminile e maggiore la concentrazione di ragazzi fino a 24 anni: dai 25 anni i frequentatori delle biblioteche diminuiscono, scendendo addirittura al 10% dopo i 34 anni.
In Toscana la media relativa alla frequentazione delle biblioteche si attesta sull'11% della popolazione di riferimento. Si va in biblioteca per chiedere un prestito (primo posto), per leggere e studiare (secondo posto), per raccogliere informazioni (terzo posto). Ma nell'Italia centrale prevalgono lettura e studio.

«È soprattutto su questi dati - afferma Paolo Cocchi, assessore regionale alla Cultura - che i nostri uffici si sono basati nella scelta del target per la campagna di comunicazione regionale: vogliamo rivolgerci a chi non frequenta le biblioteche, a chi addirittura non è mai entrato in una biblioteca; vogliamo far sapere che questo è un luogo piacevole e di aggregazione sociale; vogliamo ricordare che biblioteca e libro possono essere motivo di relazione, condivisione, dialogo».
Dal 1999 la Regione Toscana (www.regione.toscana.it/cultura/biblioteche) ha un motore di ricerca per consultare i cataloghi collettivi delle 10 reti bibliotecarie territoriali e delle 3 reti bibliotecarie universitarie: qualunque cittadino interessato a trovare un libro può cercare in questo catalogo e fare una ricerca su un patrimonio di oltre 6 milioni di libri presenti in tutte le biblioteche pubbliche e universitarie toscane. Scoperto in quale biblioteca si trova il libro, può chiedere alla biblioteca a lui più vicina di farglielo giungere lì. Entro 48 ore il libro sarà a disposizione. E il sistema sembra stato gradito dagli utenti toscani, che nel 2007 lo hanno utilizzato per spostare 48.000 libri da una biblioteca all'altra.


Tratto da Toscana Notizie - Agenzia di informazione della Giunta regionale

Nella foto in alto Paolo Cocchi, assessore regionale alla Cultura.

Foto di Carlo Valentini.


Notizie correlate

Fuori programma

A Campi Bisenzio un progetto per avvicinare i bambini delle scuole alla lettura


Si comunica!

  • 30/10/2008

Viaggio tra i mezzi e i messaggi della società che comunica. I prossimi appuntamenti con la presentazione del libro di Antonio Comerci "sComunicati"