Le "lettere" al cioccolato della tradizione pasquale toscana

Tornano sui banchi della forneria dei negozi di Unicoop Firenze i biscotti Quaresimali. Hanno origine a Firenze nei primi anni del ‘900, nella fabbrica Digerini Marinai. Una ricetta semplice, pensata dai pasticceri della fabbrica per il periodo di austerità e digiuno della Quaresima cristiana: manca il burro, ci sono tuorli d'uovo e crema; in compenso c'è il cioccolato amaro che dà loro colore. Inizialmente la produzione era riservata alle famiglie nobili di Firenze e all'Arcivescovado; ma negli anni i Quaresimali sono diventati i biscotti tradizionali per tutti nel periodo prepasquale


Quando la fabbrica chiuse
, la tradizione fu proseguita da un'addetta alla confezione di questi biscotti e da suo marito, Dante Scapigliati, nel loro biscottificio. Oggi il biscottificio è gestito dalla terza generazione della famiglia, e i quaresimali sono fatti rispettando scrupolosamente la ricetta originale.