Scritto da Melania Pellegrini |    Ottobre 2017    |    Pag. 16

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Tricolore d’autunno

Fiori e piante per la stagione in arrivo


Verde, rosso, giallo: è l'autunno con le sue tipiche tonalità che danno origine a quel fenomeno conosciuto come foliage. È la stagione ideale per passeggiare fra i colori e per vestire case, balconi o giardini con nuove piante.

Il fiore più amato in autunno e inverno è sicuramente il ciclamino, in tutta la varietà delle sue sfumature. Che sia coltivato direttamente in terra o in vaso, ha bisogno di annaffiature regolari, ma solo quando il terreno è ben asciutto; in appartamento, va tenuto lontano da fonti di calore e anche in giardino andrebbe piantato in una zona ombrosa.

Parlando di piante verdi non c'è che l'imbarazzo della scelta. Molto apprezzate perché facili da coltivare sono la tradescantia basket, il p othos, la f icus robusta o la felce,fra cui scegliere quella più adatta all’ambiente in cui troverà dimora.

La tradescantia basket si coltiva in vasi appesi per far ricadere le foglie dall'alto. È una pianta rustica, difficilmente attaccabile dai parassiti, che ha bisogno di un ambiente luminoso e caldo ma lontano dai raggi del sole. Il pothos è una pianta erbacea rampicante particolarmente adatta anche a chi non ha il pollice verde perché resiste al caldo secco, cresce bene in angoli bui e non soffre per l'eccessiva siccità. La ficus robusta è una sempreverde che sopporta le temperature elevate e ama le zone luminose, ma non la luce diretta del sole. Il suo terreno deve essere sempre leggermente umido. Tra queste piante la più delicata da tenere in appartamento è la felce, perché le foglie possono facilmente ingiallire e cadere. Ha bisogno di luce soffusa e naturale e di una temperatura tra i 15 e i 18°C. Una volta a settimana è bene ruotare la pianta di mezzo giro per consentire alla chioma di svilupparsi in modo uniforme.

Infine, per avere piante belle e vitali, è sempre bene non lasciare ristagni d'acqua nei vasi, concimarle regolarmente e potarle quando necessario, di solito in primavera e autunno.


Il libro

Un euro per il vino



Dalla A di abboccato (si dice di un vino che presenta una leggera sensazione di dolce) alla Z di zaffo (tappo di legno che chiude il buco di spillatura della botte), Vino. Le parole per dirlo ci aiuta a comprendere meglio l’affascinante mondo del vino. Scritto da Leonardo Romanelli ed edito nel 2008 da Corrado Tedeschi, per conto di Unicoop Firenze, ritorna adesso al prezzo di un euro, sugli scaffali dei punti vendita di Arezzo, Cascina, Empoli Ovest, Firenze Gavinana, Firenze Ponte a Greve, Lastra a Signa, Montecatini, Montevarchi, Prato via delle Pleiadi, Sesto Fiorentino. Da non perdere per chi vuole avere sempre pronta la parola giusta.


Sposi

Lista nozze on line


“Luna di miele”, un’espressione dal sapore dolcissimo e romantico. Probabilmente risale ai Babilonesi, che erano soliti donare agli sposi una bevanda a base di miele, l’idromele, per il primo mese di matrimonio. Un periodo che oggi, generalmente, gli sposi dedicano al viaggio di nozze. E perché sia davvero come lo si è desiderato, le agenzie di Argonauta viaggi propongono una speciale cura negli aspetti organizzativi, con attenzione al prezzo, ma anche alla selezione dei migliori tour operator. Per i soci Unicoop Firenze un pacchetto speciale di servizi, con uno sconto fino a € 400. È prevista inoltre gratuitamente una lista di nozze on line, per regalare agli sposi una quota del viaggio, lasciando un messaggio di auguri comodamente dal proprio computer. Per chi volesse saperne di più, sabato 28 ottobre, dalle ore 10.30, (per i primi 30 sposi che si iscriveranno) un appuntamento gratuito dedicato ai futuri sposi a Villa Viviani di Settignano (Firenze) con pranzo e musica dal vivo. Per prenotazioni, tel 0552657451 oppure marketing.argonauta@robintur.it.