Un punto di servizio bancario nei supermercati di Prato ed Empoli

Prestiti e mutui concordati 2
Il 21 settembre, nel centro commerciale Coop di via Viareggio (Prato), la Banca Toscana (gruppo Monte dei Paschi) ha aperto un Punto di servizio bancario, un progetto pilota nato dalla collaborazione con Unicoop Firenze. L'esperienza sarà replicata nel nuovo CENTRO*Coop di Empoli.

In questo corner bancario, attiguo al supermercato, soci e clienti di Unicoop Firenze potranno scegliere mutui di vari tipi, compresi quelli studiati per giovani coppie e lavoratori atipici; prestiti personali ordinari, per acquisto o ristrutturazione dell'abitazione; prestiti per il finanziamento degli studi superiori, destinati a genitori o studenti universitari. I soci di Unicoop Firenze, grazie alla convenzione fra banca e Coop, potranno usufruire di condizioni di finanziamento migliori rispetto a quelle proposte dai principali istituti di credito toscani, dalle principali società finanziarie, ma anche da Poste italiane e dalle banche che operano su internet.
I tempi di risposta per l'erogazione del finanziamento saranno rapidi (ad esempio entro 24 ore per i piccoli prestiti) e certi per ogni prodotto. Per ottenere prestiti e mutui non è necessario essere correntista di Banca Toscana, né diventarlo. Il Punto di servizio bancario è aperto negli orari del centro, sabato compreso.

Prestiti e mutui concordati 1
Nel Punto di servizio bancario si trova uno sportello automatico (bancomat) di ultima generazione dove è possibile effettuare numerose operazioni (prelievo, consultazione conto, bonifici, ricariche telefoniche...) e molte altre potranno essere realizzate in futuro (pagamento utenze, tributi...).
Il periodo di sperimentazione verrà utilizzato per valutare il gradimento degli attuali servizi offerti e per metterne a punto di nuovi. L'intenzione dei due partner è infatti quella di estendere l'attuale collaborazione con l'offerta di altri prodotti e servizi mirati ai soci Unicoop Firenze.
Questa sperimentazione si propone principalmente di tutelare le famiglie di fronte alla crescente esigenza di servizi finanziari per rispondere alle forti spese per la casa, per lo studio o per la salute.