Gustoso, sano e senza Ogm

Scritto da Laura D'Ettole |    Marzo 2009    |    Pag.

Giornalista. Specializzata in argomenti di carattere socioeconomico, dal 1997 al 2015 ha collaborato anche con l'ufficio stampa di Unicoop Firenze. Ha lavorato per il settimanale economico ToscanAffari, Il Sole 24Ore Centro Nord e il Corriere Fiorentino.
La sua carriera come giornalista è iniziata nell'89 sulle pagine del Sole 24 Ore, ed ha al suo attivo numerose collaborazioni con quotidiani ed emittenti televisive, per le quali ha realizzato trasmissioni di carattere divulgativo legate ai Centri per l'impiego, su temi come la formazione e l'orientamento professionale.
Laureata in filosofia, ha un lungo percorso come ricercatrice nel campo della sociologia applicata, che l'ha portata nel '92 a collaborare per quattro anni al progetto Unicef "Il bambino urbano".

Il pollo Coop vive in ambienti sani e non sovraffollati, ed è nutrito con mangimi vegetali rigorosamente privi di Ogm. In più, arriva sugli scaffali del supermercato in confezioni senza Pvc. Per tutte le carni avicole a proprio marchio, Coop opera da sempre per garantire la massima salubrità e sicurezza dei prodotti, con molte accortezze in più che derivano da un rigoroso controllo della filiera produttiva.

Del pollo a marchio si sa tutto. A partire dal pulcino su su fino all’animale adulto, Coop è in grado di ricostruire tutta la filiera delle proprie carni avicole. Il consumatore trova tutte queste informazioni in etichetta, come prescritto dalla normativa. Le aziende che lo allevano risiedono tutte in Italia, e con esse Coop stabilisce dei disciplinari vincolanti che i produttori sono tenuti rigorosamente a rispettare.

Le prescrizioni dei protocolli produttivi coprono tutte le fasi: nutrizione, allevamento, macellazione, analisi dei prodotti finiti. La rete dei controlli Coop naturalmente è molto severa e puntuale lungo tutto il ciclo. Tutto ciò non solo per garantire il rispetto della legge e degli standard Coop, ma anche per assicurare l’assenza totale di sostanze nocive, con particolare riguardo a residui di farmaci e contaminanti di vario genere.

I polli dunque vengono alimentati con prodotti vegetali in cui sono completamente assenti organismi geneticamente modificati. Il loro mangime viene arricchito con sali minerali e vitamine, ed è totalmente privo di proteine e grassi animali. Vengono inoltre rispettati i loro ritmi naturali di crescita e il benessere dell’animale. Il risultato? Non solo un pollo “sicuro” sotto tutti gli aspetti, ma anche un prodotto gustoso, tenero e con un limitato contenuto di grassi. In più, viene confezionato in vassoi di polistirolo avvolti in una pellicola trasparente realizzata con una nuova tecnologia non contenente Pvc. Anche in questo caso Coop si fa protagonista di una scelta innovativa non facile, ostacolata da molti vincoli tecnici.

Ma è una scelta meditata, che si inserisce a pieno titolo nella strategia perseguita da sempre per la tutela della salute e dell’ambiente. Oltre al pollo, si trovano a marchio Coop anche le carni di tacchino (leggere, digeribili e povere di grassi), cappone, faraona, grangallo e livornese, di cui la cooperativa controlla completamente la filiera produttiva.Anche per i prodotti avicoli elaborati a marchio Coop, quali cotolette, cordon bleu, spiedini, salsicce, wurstel e altri, è garantito l’utilizzo di carne di provenienza italiana.

 Promozioni. Quello che il consumatore chiede, negli scaffali della polleria, è soprattutto il servizio, inteso come preparazione pronta per essere utilizzata. Ed ecco il busto di pollo in offerta e, solo nei super nello stesso periodo (dal 12 al 21 marzo), si troverà anche il “Gran gallo” fatto a pezzi, pronto per una “cacciatora”, con il marchio “Fior fiore Coop”. Dal 22 al 31 marzo sarà la volta dei bocconcini di pollo e del petto di pollo, nel canale super. Insomma tutto all’insegna della praticità e a prezzi più che buoni.

 


Foto di C. Valentini