Una perdita virtuale che è un investimento per il futuro. Bene la gestione commerciale

Scritto da Antonio Comerci |    Giugno 2009    |    Pag.

Da molti anni nell'Unicoop Firenze, si è occupato di varie tematiche, soprattutto dal punto di vista consumerista e storico.

Autore alla fine degli anni ’80 di alcune pubblicazioni: Guida alla spesa - per spendere meglio e sapere cosa si compra (1989); Ecologia domestica - suggerimenti per rispettare l'ambiente (1989); Vivere la sicurezza - i pericoli dell'ambiente domestico; Frutti esotici – Piccola guida per conoscerli, riconoscerli e apprezzarli (1987); A come agrumi (1987).

Nel 1982 ha organizzato le Giornate dei giovani consumatori, a Firenze, che hanno visto la partecipazione di oltre 12 mila studenti e sono state la prima esperienza in grande stile della Coop nel mondo della scuola e dell'educazione ai consumi.

Dirige dal 1981 l'Informatore, mensile inviato ai soci dell'Unicoop Firenze, con una tiratura di oltre 600 mila copie. Dal '92 è responsabile della comunicazione istituzionale dell'Unicoop Firenze.

Nel 2004 esce “All’origine dell’oggi – Cronaca degli ultimi 40 anni della cooperativa”, una cronologia dei più significativi eventi che hanno caratterizzato l’Unicoop Firenze e la cooperazione di consumo dal 1960 in poi. Stampato in proprio dall’Unicoop Firenze, la ricerca, le immagini e i testi della pubblicazione sono di Comerci.

Nel 2007 ha pubblicato per "I tipi" della Mauro Pagliai Editore, il libro "sComunicati - Viaggio fra i mezzi e i messaggi della società che comunica", con la prefazione del prof. Carlo Sorrentino, docente dell'Università di Firenze.

Per i cinquanta anni dalla registrazione della testata, nel 2013 esce “Quelli che... informano – Storia e considerazioni sul giornale dell’Unicoop Firenze” pubblicato dall’Unicoop Firenze e diffuso in migliaia di copie. Nella pubblicazione s’intreccia la biografia dell’autore, la comunicazione e la storia dell’Unicoop Firenze.

Nel 2018 Comerci va in pensione e pubblica un’edizione aggiornata de “All’origine dell’oggi”. È incaricato dalla cooperativa della responsabilità dell’Archivio storico dell’Unicoop Firenze.

La crisi c'è ed è ancora in corso. È appena finito, per leconomia mondiale, un semestre terribile, con i titoli finanziari in caduta libera. Tanto che il Governo permette di presentare in bilancio il valore dei titoli a prezzo d'acquisto, altrimenti molte società rischiavano la bancarotta.

L'Unicoop Firenze ha scelto di non avvalersi di questa possibilità e nel Bilancio 2008 i titoli in suo possesso sono stati fortemente svalutati. È una svalutazione "virtuale" perché nessuno in cooperativa ha intenzione di vendere quei titoli ai "prezzi stracciati" di fine '08, inferiori di gran lunga al valore del patrimonio delle società a cui si riferiscono. Quindi in prospettiva non potranno che rivalutarsi. Insomma, la perdita iscritta a bilancio è un atto di prudenza e trasparenza ed un investimento nel futuro.

Altro dato importante è la rivalutazione (molto prudenziale) degli immobili di proprietà della cooperativa. Erano iscritti a bilancio a valore d'acquisto o di costruzione, che nella maggior parte dei casi si riferiva a molti anni addietro.

Nel Bilancio 2008 sono valutati ad un valore vicino a quello di mercato. Anche in questo caso si tratta di un'operazione di trasparenza e di rafforzamento della cooperativa. Il patrimonio netto è arrivato ad un miliardo e mezzo di euro: poche società in Italia possono vantare un patrimonio così cospicuo. E tutto questo per la tranquillità dei nostri dipendenti, fornitori e soci.

Quelli descritti sono tutti elementi teorici, riferiti a vendite e cessazioni, che non avverranno.

Sul piano pratico, invece, come è andato il 2008? Bene, anzi benissimo!
Il risultato dell'attività corrente del 2008 è un utile di 9 milioni nonostante le svalutazioni. È un bel risultato, e viene dopo un'importante iniziativa a favore dei nostri soci e consumatori - il 20% di sconto su 700 prodotti a marchio Coop da ottobre a tutto dicembre - che è costata oltre 9 milioni di euro.

La crisi c'è, dicevamo all'inizio. E con il Bilancio consuntivo 2008 la cooperativa si attrezza per contrastarla al meglio, nell'interesse dei propri soci, dei dipendenti e delle loro famiglie, dell'economia toscana che ha nell'Unicoop Firenze un importante punto di riferimento e di sviluppo.

Cifre in evidenza (in milioni di euro)

Risultato della gestione +9
Rettifiche Straordinarie di natura finanziaria -203
Risultato d'esercizio -194
Variazione Patrimonio per Rivalutazione D.L. 185/08 +749
Totale Variazioni del Patrimonio +555
Patrimonio 31/12/2007 969
Patrimonio 31/12/2008 1.524


La cooperativa in cifre (al 31.12.2008)
Vendite 2.193 milioni di euro
Punti vendita n° 97
Dipendenti n° 7.644
Soci n° 1.075.284

 


Disegno di Contemori