Scritto da Silvia Silvestri |    Settembre 2003    |    Pag.

Pittrice Ha da sempre associato la sua professione alla ricerca della storia toscana. Attenta ricercatrice della tradizione, a cui si ispira principalmente nelle sue opere pittoriche, essa scrive diffusamente di quegli elementi di curiosità storica di cui è ricchissimo quello che è definito "il giardino d'Italia", la Toscana.

Pinocchio d'artista
In Valdinievole,
a pochi chilometri da Pescia, posto a scaglioni su un colle, appare il paese di Collodi, uno dei più antichi castelli dell'allora medievale repubblica di Lucca. Oggi la parte moderna del paese è caratterizzata da edifici industriali e abitativi che sono poco connessi con il tessuto architettonico, pregevole ed unico, del soprastante borgo medievale, del giardino e della settecentesca Villa Garzoni e del Parco di Pinocchio.

Nasce così l'iniziativa della Fondazione Nazionale Carlo Collodi di intervenire per riqualificare la parte moderna, celebrando contemporaneamente il vero "signore" del luogo, Pinocchio, incaricando artisti contemporanei di dipingere il paese con grandi murales dedicati alle avventure del celebre burattino. Questi murales esaltano quella cultura dell'infanzia coltivata e comunicata attraverso l'arte e la letteratura che il paese di Collodi vuole offrire ai suoi molti visitatori. In questo grande progetto, durato due anni, le personalità di artisti come Gioxe de Micheli, Roberto Giovannelli, Andrea Granchi, Mario Madiai, Marco Salerni, Antonio Possenti si sono perfettamente armonizzate con la storia e la tradizione del luogo facendo così di Collodi un vero paese d'autore. Da visitare.

Info: Fondazione Nazionale Carlo Collodi, tel. 0572429613

Nella foto: Il grande murales di Antonio Possenti