Scottona e agnello sardo

Arriva la Scottona
Nei banchi a taglio dei mini mercati
Carne, carne, e ancora carne. Bianca e rossa, tagliata a macchina o a mano. Bovini, ovini, suini. Carni pregiate come la scottona o la chianina.
Questa volta puntiamo l'attenzione sulla prima, meno conosciuta ma già molto apprezzata. Nelle macellerie dei mini mercati si è cercato di non far mancare tagli di scottona, proprio per offrire una qualità diversa e pregiata. Nata da incroci delle migliori razze e cresciuta sotto un attento controllo alimentare, privo cioè di estrogeni, questo bovino femmina sta diventando, nel suo campo, una vera e propria specialità. La carne della scottona, grazie a piccole infiltrazioni di grasso dette in gergo tecnico marezzatura, risulta tenera e saporita anche perché, pur non essendo più una vitella da latte, è una bestia assai giovane, 15-16 mesi, macellata prima che abbia fatto il "mosso", prima cioè che abbia perso i denti da latte. Sui mercati, sia nazionali che internazionali, viene prevalentemente commercializzata carne di animale maschio perché, avendo fasce muscolari più sviluppate, dà una maggior resa: si possono cioè usare, e con maggior profitto, sia i quarti anteriori che quelli posteriori, con maggiori vantaggi da parte dei produttori.
Ma torniamo al servizio complessivo della macelleria nei supermercati di vicinato. Una macelleria pensata all'insegna della tradizione, con tanto di servizio personalizzato per il cliente che può chiedere tagli su misura a seconda delle esigenze, dalla fettina tenera e sottile alla bistecca alla fiorentina. Gli esperti del banco a taglio sono a disposizione degli acquirenti per fornire anche consigli su quali pezzi sono da preferire per certi piatti e come cucinare la carne. La professionalità dei macellai è uno dei punti forti delle piccole ma efficienti strutture di vicinato che rivestono un ruolo sociale ed economico di grande importanza sul territorio, proprio in virtù di questi servizi particolari che vengono offerti per rispondere alle esigenze sempre più diversificate dei consumatori.

La proposta: agnello sardo
Questo mese la specialità proposta dai banchi di macelleria dei mini mercati Coop è l'agnello sardo. E' proprio in questo periodo infatti, fino a Pasqua, che si impenna la richiesta della carne di agnello, simbolo di questa festa religiosa. Quello sardo si differenzia dagli altri per le sue carni estremamente tenere e saporite. Proviene da pecore da latte che fanno solo un ristretto numero di parti, cinque in due anni, e si trova in commercio esclusivamente in alcuni mesi dell'anno, da novembre a Pasqua.
Piccolo di dimensioni, non supera al momento della macellazione i 10-12 chili, l'agnello sardo ha un'alimentazione naturale a base di latte materno e pascolo, che rende particolarmente gustosa la sua carne.

Fanno il compleanno
Dal 13 al 18 marzo, per ricordare l'anniversario dell'apertura, in tre mini mercati verranno attribuiti ai soci due (o tre) bollini per ogni Euro di spesa, invece che uno. Ecco le foto delle inaugurazioni e l'anno di apertura.
Sovigliana - Via Togliatti, 1997
Poggibonsi - Via Trento, 1997
Pisa - Via di Gello, 1998