I titoli nelle sale per le feste

Scritto da Bruno Santini |    Dicembre 2015    |    Pag. 8

Attore e giornalista. Attore teatrale (con esperienze al fianco di S. Randone, E. M. Salerno, A. Asti...), cinematografico (in film di Pieraccioni, Monicelli, Panariello, Vanzina...) e televisivo (in fiction come 'La squadra', 'Carabinieri 2", "Vivere", "Questa casa non è un albergo"...). Giornalista dal 1990, è anche speaker ed autore radiofonico. E' il conduttore del programma televisivo "InformaCoop".

Irrational Man di Woody Allen

Irrational Man di Woody Allen

Cinema

Il cinema è in crisi, ma con l’arrivo delle festività natalizie i distributori, con una sapiente programmazione, contano ancora una volta di riempire le sale.

«Quello delle feste natalizie è un periodo fondamentale per le sale cinematografiche. Se si sbaglia, sono dolori!».

Questa la considerazione di Maurizio Paoli esercente (già presidente fiorentino dell’Anec - Associazione nazionale esercenti cinema - e vice presidente toscano dell’Agis – Associazione generale italiana spettacolo).

«Sarebbe davvero arrivato il momento - aggiunge - di fare una stagione che duri almeno 11 mesi distribuendo quindi nell’intero arco dell’anno i titoli migliori. Basti pensare al buco drammatico che c’è per i film di qualità da maggio a settembre».

Comunque, per quanto riguarda la nostra regione, nel 2015 c’è stato un incremento degli incassi di circa il 14% e delle presenze in sala di circa l’11%. Mentre sempre più impari pare la ‘lotta’ con la cinematografia americana che si conquista ormai quasi il 70% del mercato nazionale contro la modesta fetta del quasi 20% che tocca alla produzione italiana. Per gli altri solo briciole.

Ma la musica, forse, sta per cambiare: all’alba dell’anno arriva nelle sale Quo vado, il nuovo attesissimo film di Checco Zalone, campione di incassi con i suoi precedenti film!

Film sotto l’albero

Ecco una rapida passerella di quelli che sulla carta dovrebbero essere i titoli più ‘gettonati’.

Per chi ama la grande avventura, la prima pellicola da tenere in considerazione è Heart of the sea – Le origini di Moby Dick. Herman Melville venne ispirato per il suo capolavoro Moby Dick da un fatto realmente accaduto nell’inverno del 1820 a una baleniera del New England vittima di un disastro marittimo. La regia è di Ron Howard l’indimenticabile Richie Cunningham nella serie Happy days. Chris Hemsworth (che in passato ha vestito i panni del dio del tuono Thor) è il protagonista. A rendere più spettacolari le riprese c’è anche la versione in 3D.

Grande attesa anche per Star Wars: Episodio VII – Il risveglio della forza, nuovo capitolo della saga ideata da Lucas e primo film della ‘trilogia sequel’ ambientato trent’anni dopo gli eventi de Il ritorno dello Jedi. Nel cast insieme a nuovi protagonisti anche gli ‘storici’ Harrison Ford (Han Solo), Carrie Fisher e Mark Hamill (Luke Skywalker) con i capelli un po’ imbiancati e qualche ruga in più. La forza sta chiamando; lasciala entrare. Imperdibile nella versione 3D.

Ancora cinematografia statunitense sugli scudi con il nuovo thriller diretto da Steven Spielberg Il ponte delle spie. L’azione è ambientata durante la guerra fredda. Tom Hanks il protagonista.

Commedia sentimentale con tinte di giallo per il più europeo dei registi americani: Woody Allen, presente sugli schermi natalizi con Irrational Man. Un professore di filosofia in piena crisi esistenziale si trasferisce nell’Università di una cittadina. Lì conosce Rita con la quale inizierà una relazione, e la giovane studentessa Jill che non resta insensibile al suo fascino. Joaquin Phoenix ed Emma Stone nei ruoli principali.

A queste e altre proposte a stelle e strisce l’italica industria risponde con il consueto cinepanettone, Vacanze di Natale ai Caraibi, diretto da Neri Parenti con un cast di attori molto popolari come Christian De Sica, Massimo Ghini, Angela Finocchiaro e Luca Argentero.

Affidato alla coppia Lillo e Greg invece il cinepanettone della Filmauro di De Laurentiis, Natale con il boss, di Volfango De Biasi, commedia degli equivoci.

Risate di cui va in cerca anche il nuovo film di Leonardo Pieraccioni Il professor Cenerentolo. Umberto, per evitare il fallimento della sua ditta, tenta, con la complicità di un suo dipendente (Massimo Ceccherini), un colpo in banca. Ma la ‘bravata’ gli apre solo le porte del carcere. La Toscana dei film precedenti lascia il passo a Ventotene (Latina).

Tanti come di consueto i titoli indirizzati ai più piccoli: dal film d’animazione Alvin superstar – nessuno ci può fermare al coinvolgente  Belle & Sebastien – L’avventura continua. Ma il vero titolo di punta arriva proprio all’alba dell’anno nuovo; si tratta de Il piccolo principe adattamento su grande schermo (con tanto di inevitabile rilettura) del capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry. Fra i doppiatori nella versione in italiano del film d’animazione: Toni Servillo, Stefano Accorsi, Paola Cortellesi, Alessandro Gassmann e Pif.

CINEMA / Speciale sconto per i soci

Ricordiamo che i soci Coop hanno la possibilità di ottenere uno speciale sconto a loro riservato in alcune delle multisale della Toscana (The Space, Omnia Center).

Inoltre con CineCoop–i soci al cinema, un martedì al mese lo Spazio Alfieri offre a 3 euro l’ingresso al cinema e un calice di benvenuto: martedì 8 dicembre In the heart of the sea.

Speciale sconto anche per la rassegna “50 giorni di cinema”, in programmazione fino al 13 dicembre all’Odeon di Firenze.

Pontassieve (Firenze) - Nuovo Cinema Accademia di Pontassieve: per i soci Unicoop Firenze 1 euro di sconto sul prezzo esposto del biglietto.