Mattina e sera è bene usare prodotti specifici per la pulizia del viso

Scritto da Monica Galli |    Giugno 2017    |    Pag. 16, 17

Esperta in scienze dell'alimentazione e merceologia alimentare Lavora nella formazione professionale di cuochi, pasticceri e camerieri-barman. Nel 2000, insieme ad Alessandra Pesciullesi, ha costituito uno studio associato che si occupa della divulgazione di informazioni sull'alimentazione e la merceologia alimentare, tenendo corsi per il Comune di Firenze e per alcuni quartieri cittadini. In quest'ambito nasce anche la collaborazione con l'Informatore.

Igiene personale

Mantenere il viso giovane e tonico è importante per lei e per lui: dobbiamo rimuovere lo smog, la polvere, le cellule morte, il grasso in eccesso e il sudore, senza sciupare e indebolire la pelle. Operazione non sempre semplice, per questo sono necessari prodotti specifici, nonostante il migliore, incontrastato e irrinunciabile detergente resti l’acqua.


Quando. La pulizia del viso deve avvenire ogni giorno mattina e sera. Al mattino è necessario togliere cellule morte, batteri, sebo (il grasso della pelle) e sudore prodotti durante la notte. La procedura è identica per uomo e donna: lavaggio con acqua tiepida e un detergente poco aggressivo, a seguire un tonico o una crema protettiva. Se si devono passare molte ore all'aperto, può essere utile una crema con filtri solari anche in inverno, perché le radiazioni solari e in particolare i raggi UVA causano l’invecchiamento precoce e profondo della pelle. La pulizia della sera ha la funzione di eliminare lo smog e la polvere ma, soprattutto nelle donne, il trucco. L'acqua fredda può essere preferita al mattino perché aiuta a svegliarci e stimola la circolazione, mentre è sempre da evitare l'uso di acqua troppo calda perché ha un effetto vasodilatatore sui capillari. L'idea che con l'acqua calda si aprano i pori e si pulisca meglio è assolutamente infondata: può essere utile invece il vapore per ammorbidire l'eccesso di grasso e renderlo più facile da asportare. Anche lavare troppo spesso il viso per eliminare l'untuosità non è una buona pratica, anzi stimola le ghiandole sebacee a produrne una maggiore quantità.


Detergere. Sempre meno persone usano la saponetta per lavarsi il viso la mattina, preferendo detergenti sintetici liquidi, a pH leggermente acido, simile a quello della nostra pelle, che non danno sensazione di bruciore sulle mucose. In ogni caso è importante scegliere prodotti poco aggressivi, che non eliminino completamente il film idrolipidico della pelle: se dopo il risciacquo rimane una brutta sensazione di pelle che “tira”, è meglio cambiare detergente invece che aumentare la dose di crema idratante. Chi preferisce comunque le saponette classiche può stare tranquillo, il loro pH basico è assolutamente innocuo e la pelle detersa con la saponetta è in grado di riequilibrarsi autonomamente e in breve tempo. Per la pulizia del viso sono sempre più utilizzati prodotti a base di sostanze lipidiche in forma di latte, gel o mousse. Asportano lo sporco per affinità e sulla pelle resta un quantitativo maggiore di grasso. Tutti i detergenti sono, purtroppo, ricchi di profumi, spesso anche molto persistenti. Se nella lista degli ingredienti è riportato il nome scientifico della molecola profumante è perché rientra nell'elenco degli allergeni individuati dalla normativa. Chi ha la pelle molto sensibile, ma è una buona regola per tutti, al termine della detersione dovrebbe sciacquare sempre molto bene con acqua tiepida.


Tonificare. Forse più usato dagli uomini che dalle donne, il tonico è una lozione a base di sostanze leggermente acide che aiutano a mantenere inalterato il pH della pelle. Si tratta di soluzioni a base di acqua o idroalcoliche (cioè acqua e alcol etilico) nelle quali sono dispersi tensioattivi, umettanti come la glicerina, conservanti ed estratti vegetali, più o meno profumati. La sua funzione dovrebbe essere quella di completare la detersione oppure rinfrescare e lenire la pelle dopo una rasatura. Spesso vantano la capacità di renderla più luminosa e giovane grazie alla presenza di sostanze che trattengono l'acqua ma, soprattutto, per l'aggiunta nella formulazione di acido ialuronico e acido polilattico. Si tratta di principi attivi usati nella preparazione dei filler, quei preparati iniettati sotto l'epidermide per riempire le rughe del viso e diminuirne la profondità. Il tonico viene semplicemente applicato sul viso e non iniettato, quindi la valutazione dell’efficacia nell’attenuazione delle rughe è soggettiva. Di sicuro, al momento dell'applicazione del tonico è percepibile un'immediata sensazione di freschezza, dovuta alla veloce evaporazione di acqua e alcol che assorbono il calore del viso.


Struccare. Di sera è obbligatorio togliere il trucco applicato dalla mattina. Acqua e sapone non bastano, ma servono prodotti specifici soprattutto se si fa uso di cosmetici waterproof, cioè resistenti all'acqua. Oggi sono sempre più diffuse le acque micellari, chiamate così perché i tensioattivi dei quali sono composte, sono riuniti in agglomerati sferici, definiti appunto micelle. Non c'è bisogno di formare schiume e sfregare molto la pelle perché quando le micelle incontrano cellule morte, sebo o sudore, e soprattutto le cere e le resine contenute nei cosmetici resistenti all'acqua, sono in grado di aprirsi e di inglobare tutto. Le acque micellari sono arricchite di profumi, essenze vegetali con funzione idratante e lenitiva, per creare una gamma di “acque” adatte per ogni tipo di pelle. Negli anni il loro costo è molto diminuito, divenendo così disponibili per tutti, ma per molto tempo sono state usate quasi esclusivamente nell'ambiente della moda per truccare e struccare velocemente modelle e indossatori.


La dieta della pelle

I migliori amici della pelle sono frutta e verdura, che forniscono vitamine e acidi organici importanti per contrastare i fenomeni ossidativi di invecchiamento; per questo ne dovremmo consumare cinque porzioni al giorno. Anche il pesce e la frutta secca migliorano la resistenza della pelle a fattori avversi e non possono assolutamente mancare in una dieta corretta.


Notizie correlate

Cosmetici etici

Prodotti green e formule biologiche per salvare la pelle e il pianeta


Salvare la pelle

Bello stare al sole, ma rispettando alcune regole. Attenzione a meduse, tracine e ricci


Non solo per donne

Anti age, anti rughe, emollienti e idratanti: effetti sulla pelle