Scritto da Melania Pellegrini |    Gennaio 2013    |    Pag.

Nata a Roma, si è laureata in Lettere moderne nel 1993. Comincia la sua attività giornalistica nel 1996 con il quotidiano on line Ultime Notizie che un anno dopo approda nelle edicole romane. Nello stesso periodo comincia a lavorare presso l’ufficio comunicazione e stampa dell’ass. di categoria Unione nazionale costruttori macchine agricole dove si occupa della rivista mensile MondoMacchina/MachineryWorld.

Nel 2001 si trasferisce a Firenze. Qui lavora come organizzatrice di congressi e eventi culturali al Convitto della Calza e comincia a scrivere per il settimanale locale Metropoli con cui collabora fino al 2011. Nel 2003 partecipa al concorso per entrare all’ipercoop di Sesto Fiorentino, passa tutte le selezioni e viene assunta come cassiera. Da questa sua esperienza lavorativa, che continua tutt’oggi, nel 2011 nasce “Diario di una cassiera”, una rubrica pubblicata sull’Informatore, la rivista mensile di Unicoop Firenze. Sempre nel 2011 scrive il volume “I nostri primi 30 anni. La sezione soci Coop di Campi Bisenzio fra impegno, solidarietà, socialità e partecipazione”. Da gennaio 2012 si occupa delle rubrica Guida alla spesa dell’Informatore.

Sugli scaffali si potrà trovare due nuove tipologie di pannolini. Una linea di pannolini è di alta qualità ma molto economica, i Baby Pan, l'altra è composta da pannolini ecologici e compostabili, gli Ecopiù.

Baby Pan è la nuova linea di pannolini di alta qualità e assorbenza a un prezzo concorrenziale, sotto i 5 euro a confezione, in vendita in esclusiva nei negozi di Unicoop Firenze (a gennaio ancora più conveniente perché in promozione). Il punto di forza di questi pannolini è la loro alta assorbenza che lascia la pelle dei bambini asciutta. Questo grazie ai materiali da cui sono composti, dal tampone assorbente, realizzato in fluff di cellulosa vergine, al tessuto non tessuto idrofilo usato per il rivestimento interno.

Le nuove linguette elastiche, riposizionabili, in velcro rivestite di tessuto non tessuto, danno al pannolino una perfetta vestibilità e grande libertà di movimento, sensazione molto importante per i bambini che li indossano. Le barriere laterali pensano poi alla tenuta contro sgradite fuoriuscite. Il cuore assorbente a zone differenziate aumenta la velocità dei liquidi garantendo così l'asciutto perfetto. Un ottimo comfort è dato anche dal tessuto esterno che è soffice e traspirante.

Si possono trovare nelle seguenti taglie: junior, da 4 a 9 chili, midi, da 7 a 18 chili, maxi, dai 12 ai 25 chili ed extra large, adatti ai bimbi dai 15 ai 30 chili.

Gli Ecopiù sono il frutto della ricerca di un'azienda pratese, la Wip, che ha lo stabilimento produttivo nel Casentino. La Wip realizza prodotti per uso igienico-sanitario, ipoallergenici e biodegradabili.

Le materie prime utilizzate per creare questi pannolini derivano da risorse rinnovabili, in particolare dagli zuccheri complessi ottenuti dalla fermentazione di amido vegetale, alternativi alle plastiche ottenute con il petrolio; le fibre derivano dalla gestione agricola o forestale di tipo biologico; nessun prodotto contiene cloro.

Sono pannolini certificati sia dal punto di vista delle allergie, dalla Astma-Allergic Danmark, sia come prodotto compostabile, dal Consorzio italiano compostatori, garantendo così salubrità per i bambini e rispetto per l'ambiente.

Il fatto che siano compostabili non solo aiuta l'ambiente guardando a un futuro ecosostenibile, ma aiuta anche le tasche dei genitori in quei Comuni dove la raccolta differenziata viene premiata e chi differenzia di più paga meno tasse sulla nettezza.

I pannolini Ecopiù sono disponibili nelle taglie mini, in confezione da 24 pezzi, junior, 18 pezzi, midi, 22 pezzi, maxi, 20 pezzi.

La confezione è trasparente e vuole rappresentare la filosofia aziendale della completa "trasparenza" nei confronti dei consumatori.

Per finire proprio sul tema della trasparenza è molto interessante il progetto "Fabbrica Aperta": chiunque voglia, potrà visitare lo stabilimento della Wip e il suo centro didattico, visionare e toccare con mano i materiali innovativi utilizzati per produrre i pannolini compostabili.


Notizie correlate

Asciutti senza rifiuti

Un'alternativa ad assorbenti e pannolini usa-e-getta


Marchio bambino

Una linea di prodotti sicuri e di qualità per i più piccoli


Un pannolino per sempre

Lavabili in lavatrice, consentono un grande risparmio e meno rifiuti